Connect with us

La costa di Dubai cambia ancora

La costa di Dubai cambia ancora

Lifestyle

La costa di Dubai cambia ancora

Rimarrà a Dubai un po’ di spiaggia libera e un pezzo di costa non costruita? Dopo la trasformazione di Jbr, Kite Beach e Jumeirah (con l’apertura del Water Canal), è stato annunciato dallo Sceicco un altro mega progetto che sorgerà a Mina Al Seyahi, tra lo Skydive e la Palma: il Dubai Harbour. 

Rimarrà a Dubai un po’ di spiaggia libera e un pezzo di costa non costruita? Dopo la trasformazione di Jbr, Kite Beach e Jumeirah (con l’apertura del Water Canal), è stato annunciato dallo Sceicco un altro mega progetto che sorgerà a Mina Al Seyahi, tra lo SkyDive e la Palma: il Dubai Harbour.

Firmato dalla società Meraas (che ha costruito City Walk, The Beach a Jbr, Last Exits, Boxpark e Outlet Village), e da non confondere con un altro nuovo progetto, il Dubai Creek Harbour che sta trasformando anche la costa della città vecchia, sarà il più grande porto turistico del Medio Oriente e del Nord Africa, con 1400 posti barca e un pontile per l’attracco delle navi da crociera. Non mancheranno, ovviamente, un centro commerciale, hotel (uno dei quali avrà solo l’accesso dall’acqua), ristoranti, abitazioni, un’area per gli eventi e un futuristico faro che ospiterà un albergo di lusso e avrà una superficie liscia per proiezioni e giochi di luce.

Secondo quanto dichiarato durante la presentazione del progetto, Dubai Harbour sarà completato in fasi differenti nel corso di 4 anni e comprenderà anche innovativi mezzi di trasporto che collegheranno questa sorta di penisola al resto della città (in particolare alla Palma e a Jumeirah).

“Siamo molto soddisfatti di questo progetto – ha sottolineato lo Sceicco di Dubai – che sarà un ulteriore aggiunta all’offerta turistica di Dubai e aprirà nuove opportunità agli investitori”.

“La nostra regione ha un lungo e storico rapporto con il mare – ha aggiunto – e ora diamo il via ad un’altra iniziativa ispirata a questa tradizione con il mare, che apre nuovi orizzonti al settore del turismo, pilastro per il nostro sviluppo e per la nostra economia”.

Elisabetta Norzi arriva a Dubai nel 2008. Nata e cresciuta a Torino, dopo una laurea in Lettere Moderne si trasferisce a Bologna per un master di specializzazione in giornalismo. Qui conosce la realtà dell'associazionismo emiliano e decide di occuparsi di tematiche sociali. Entra nella redazione dell'agenzia di stampa Redattore Sociale, collabora per il Segretariato Sociale della Rai e per il gruppo Espresso-Repubblica. Giramondo per passione, comincia a scrivere reportage come freelance con un servizio sulla Birmania durante la “rivoluzione zafferano”, ripreso dalle principali testate e televisioni italiane. Dopo diversi anni come corrispondente da Dubai (Peacereporter, Linkiesta), fonda Dubaitaly.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in Lifestyle

RSS Arabian Business –

WAM.AE News

Authors

Trends

Tags

To Top
it_ITIT
en_GBEN it_ITIT