Connect with us

Nuovi progetti per lo sviluppo di Dubai

Nuovi progetti per lo sviluppo di Dubai

Dubaistart

Nuovi progetti per lo sviluppo di Dubai

Lo ha annunciato ieri lo Sceicco di Dubai: sono stati destinati 6,5 miliardi di dirham per quattro nuovi grandi progetti, con l’obiettivo di tenere la città al passo con i tempi e con il progresso scientifico.

Dubai, quindi, nonostante la recessione, non intende affatto fermarsi. Di che cosa si tratta? Di un tunnel per le acque piovane in grado di raccogliere il doppio del flusso di acqua del Tamigi (Deep Tunnel Storm Water System), di un impianto di termovalorizzazione (destinato a diventare uno dei più grandi al mondo), di un satellite nanometrico ambientale che verrà lanciato nello spazio entro la fine dell’anno e, per conservare sempre anche il passato e la storia, dello sviluppo dei tradizionali souq emiratini nelle zone di Deira e Bur Dubai.

“Dovremmo essere sempre un punto di riferimento per la qualità della vita e per creare un futuro luminoso per la nostra gente – ha sottolineato lo Sceicco Al Maktoum -. Ciò richiede pensiero creativo, pianificazione e una rapida esecuzione “. Il valore reale dei progetti, ha aggiunto, è misurato dal loro impatto positivo sulla società e dalla loro capacità di migliorare la vita delle persone.

Vediamo più nel dettaglio quali saranno le novità:

  • Dubai Deep Tunnel Storm Water System
    Primo nel suo genere in Medio Oriente, il tunnel raccoglierà le falde acquifere e il deflusso delle acque piovane, le immagazzinerà e le dirigerà verso il mare. Il tunnel è considerato fondamentale per affrontare le sfide future che verranno dalle piogge nei prossimi 100 anni. Il tunnel ha una capacità di 110 metri cubi al minuto, (il doppio del flusso del Tamigi) e sarà responsabile del drenaggio del 40 per cento dell’emirato. Il sistema idrico servirà l’intero Dubai South, che ospita l’aeroporto Al Maktoum di Dubai e l’Expo 2020.
  • Impianto di termovalorizzazione
    Costruito su due ettari di terreno a Warsan, ad est di International City, l’impianto trasformerà i rifiuti solidi, industriali e commerciali della città in energia elettrica. Si prevede che l’impianto avrà un’efficienza di trasferimento termico del 29%, la più alta percentuale di questo tipo al mondo. La prima linea dell’impianto sarà operativa nel 2022, per entrare in funzione al 100% entro il 2023. L’impianto avrà una capacità di trasformazione di 1,9 milioni di tonnellate all’anno.
  • DM Sat1
    Sarà il primo satellite nanometrico ambientale della regione, assemblato entro aprile e lanciato nello spazio entro la fine dell’anno. Il suo scopo sarà quello di raccogliere e analizzare i dati ambientali, per trovare soluzioni all’inquinamento ed arginare il cambio climatico. Il satellite è un progetto congiunto tra la Dubai Municipality e il centro spaziale Mohammed Bin Rashid.
  • Nuovi souq
    Infine uno sguardo al passato, per conservare le tradizioni e la storia: lo Sceicco ha annunciato un piano per sviluppare souq tradizionali nelle aree di Deira e Bur Dubai. Obiettivo? Attirare 12 milioni di visitatori entro il 2020.

The Dubaitaly Press Team

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

More in Dubaistart

RSS Arabian Business –

WAM.AE News

Authors

Trends

Calendar

January 2019
SMTWTFS
« Dec Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031 

Tags

To Top