Connect with us

Dubai, decima città più inquinata del mondo

Dubai, decima città più inquinata del mondo

News

Dubai, decima città più inquinata del mondo

In occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, che quest’anno si è concentrata in particolare sulla qualità dell’aria, anche negli Emirati Arabi sono stati rivelati alcuni dati sull’inquinamento atmosferico. Raramente il Governo o i media rendono noti i numeri dei livelli di inquinanti nel Paese, ma tutti quanti, monitorando le diverse App disponibili sui nostri telefonini, ci siamo resi conto che negli anni l’aria è diventata quasi irrespirabile, soprattutto nei mesi più caldi.

E la conferma ora è arrivata, direttamente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e da Greenpeace: Dubai ed Abu Dhabi sono tra le città più inquinate del mondo per la presenza di ossidi di azoto, insieme ad altre sette città arabe, Al Ahmadi in Kuwait, Baghdad, Cairo, Doha, Erbil nel Kurdistan iracheno, Jounieh in Libano e Riyad.

Il rapido sviluppo del Paese ha infatti portato ad un numero crescente di automobili in circolazione (da 740.000 nel 2006 a 1,4 milioni nel 2014 per avere un’idea) e ad un maggiore consumo di energia, facendo salire Dubai in vetta alla classifica come città più inquinata della regione e decima nel mondo.

E se l’Organizzazione mondiale della Sanità ci dice che lo smog provoca la morte di sette milioni di persone ogni anno, il Rapporto Ambientale 2017 dell’Agenzia per l’Ambiente di Abu Dhabi ha sottolineato come l’inquinamento dell’aria sia il maggiore responsabile ambientale delle malattie respiratorie e cardiovascolari negli Emirati Arabi.

Le istituzioni, intanto, stanno cercando di lavorare in due direzioni: per sviluppare le energie rinnovabili da una parte e per migliorare i trasporti pubblici dall’altra. Per Expo 2020 sarà ampliata la metropolitana di Dubai e verranno inaugurati nuovi autobus elettrici, oltre alle prime automobili a guida autonoma; a Doha il mese scorso ha aperto la metropolitana e a Ryad dovrebbe essere conclusa quest’anno: con sei linee e 176 chilometri complessivi, diventerà il più grande progetto di trasporto di massa del mondo. Sono allo studio anche una metropolitana ad Abu Dhabi, a Jeddah e a Kuwait City, oltre ad una ulteriore estensione della metropolitana di Dubai verso Sharjah che potrebbe fare diminuire ogni giorno il traffico del 30%.

Non solo, in tutta la regione anche i fattori naturali hanno il loro peso: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità circa il 50% dell’inquinamento atmosferico deriva da fonti naturali come la polvere del deserto, sollevata delle tempeste di sabbia e che nella parte sud orientale della Penisola Arabica, Emirati inclusi, sono aumentate del 14% negli ultimi anni.

The Dubaitaly Press Team

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in News

RSS Arabian Business –

WAM.AE News

Authors

Trends

Tags

To Top
it_ITIT
en_GBEN it_ITIT