Connect with us

Emirati Arabi: entro il 2050 taglio del 50% alle emissioni di carbonio

Emirati Arabi: entro il 2050 taglio del 50% alle emissioni di carbonio

Dubaistart

Emirati Arabi: entro il 2050 taglio del 50% alle emissioni di carbonio

Ridurre le emissioni di carbonio del 50% entro il 2050. E’ l’impegno preso dagli Emirati Arabi Uniti in occasione del vertice sul clima che si è tenuto nel corso della 74esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York.

Si comincerà con la produzione del 24% di energia pulita entro il 2021, generata da fonti rinnovabili ed energia nucleare, ha sottolineato il Ministro del clima e dell’ambiente emiratino, Thani bin Ahmed Al Zeyoudi. Con l’annuncio di un nuovo progetto: la costruzione di un altro parco solare che supererà quello già esistente, in fase di ultimazione. “Uno dei primi passi per raggiungere l’obiettivo del 50% – ha sottolineato il Ministro – è l’impegno a costruire un altro mega impianto, da due gigawatt, il Noor Abu Dhabi”.

Non solo, gli Emirati Arabi hanno anche annunciato che i “Contributi Nazionali Determinati” (Nationally Determined Contributions), ovvero gli obiettivi climatici che le Nazioni Unite si sono date per contribuire a mantenere la crescita della temperatura globale entro i 2 gradi Celsius, includeranno un piano nazionale per i cambiamenti climatici e un programma di adattamento ai cambiamenti climatici, mettendo al centro le giovani generazioni nell’elaborazione della migliore politica da seguire.

L’annuncio è arrivato dopo che un’emozionante Greta Thunberg ha accusato i leader mondiali di aver tradito la sua generazione, non affrontando in modo responsabile l’emergenza clima.”Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia – ha sottolineato a New York ieri l’attivista svedese -. Ci state deludendo, ma i giovani stanno iniziando a capire il vostro tradimento, gli occhi di tutte le generazioni future sono su di voi, e se sceglierete di fallire non vi perdoneremo mai. Il mondo si sta svegliando e il cambiamento sta arrivando, che vi piaccia o no”.

Sono sessantasei, invece, i Paesi che durante il vertice hanno annunciato di voler sviluppare un’economia a zero emissioni di diossido di carbonio entro il 2050. “Sessantasei governi, 10 regioni, 102 città, 93 aziende e 12 investitori si sono impegnati nel raggiungere le zero emissioni nette di Co2 entro il 2050”, si legge in un comunicato del segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres. “L’emergenza climatica è una gara che stiamo perdendo, ma possiamo vincerla”, ha commentato infine Guterres.

L’esperienza maturata in anni di collaborazione con società multinazionali e un team di professionisti affermati nel campo della consulenza aziendale, ha creato Dubai Start. Siamo il punto di riferimento per chi vuole esplorare, conoscere e iniziare business in una delle più importanti capitali della finanza mondiale. La nostra offerta è strutturata in pacchetti con servizi trasparenti e prezzi competitivi, per le esigenze di ogni genere di business e attività.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in Dubaistart

RSS Arabian Business –

WAM.AE News

Authors

Trends

Tags

To Top
it_ITIT
en_GBEN it_ITIT