Connettiti con noi

Health

Vaccini: nei centri pubblici, gratuiti per tutti i residenti

Anche gli expat possono usufruire del programma di immunizzazione nazionale gratuito. Ecco come si fa.

Pubblicato

su

vaccini
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

I vaccini infantili, a Dubai come nel resto del Paese, sono raccomandati da tutti i pediatri e attraverso campagne nelle scuole, ma non sono al momento obbligatori. Nel caso abbiate deciso di non vaccinare i vostri figli, o non abbiate seguito lo stesso calendario previsto dal protocollo emiratino, non dovete quindi preoccuparvi: nessuna scuola può rifiutare studenti senza vaccini o con somministrazioni differenti da quelle praticate qui.

Detto questo, al momento dell’iscrizione a scuola vi verrà richiesta una copia del Medical Immunisation Record dei vostri bimbi, ovvero il libretto dei vaccini (va bene anche quello italiano) e, a partire dai 5 anni, le scuole propongono le vaccinazioni a chi non le ha fatte prima. La politica della Dubai Health Authority (DHA) è infatti quella di estendere i vaccini al maggior numero possibile di bambini.

Il calendario delle vaccinazioni? E’ leggermente diverso da quello italiano: non tanto nel tipo di vaccini somministrati, ma nella programmazione e nella frequenza dei richiami.

Non tutti sanno che i vaccini, anche se la sanità qui è privata per gli expat, sono gratuiti per tutti i cittadini residenti, emiratini e non: basta rivolgersi ad uno dei Centri di Sanità Pubblica (Public Health Centres) che seguono il programma di immunizzazione nazionale. Per accedervi, occorre solamente richiedere la tessera sanitaria nazionale, valida per un anno, che a Dubai costa 120 aed, e che si può fare direttamente in uno dei Centri di Sanità Pubblica.

Gli Emirati Arabi sono stati dichiarati indenni da poliomielite nel 2004 e altre malattie come il morbillo, la parotite, la rosolia e la pertosse hanno visto un crollo significativo negli anni.

Ecco l’elenco dei vaccini coperti dal programma di immunizzazione nazionale:

BCG: Bacillus, Calmette-Guerin (tubercolosi)
DPT: Diphtheria, Pertussis and Tetanus
DTaP: Diphtheria, Tetanus, and acellular Pertussis
Hep B: Hepatitis B
Hexavalent: DTaP, Hib, Hep B and IPV
Hib: Haemophilus Influenzae Type B
HPV: Human Papillomavirus
IPV: Inactivated Poliovirus Vaccine
MMR: Measles, Mumps and Rubella
OPV: Oral Poliovirus Vaccine
PCV: Pneumococcal Conjugate Vaccine
Pentavalent: DPT, Hib and Hep B
Tdap: Tetanus, reduced Diphtheria and reduced Pertussis
Tetravalent: DTaP and Hib

Dove fare i vaccini?
E’ sufficiente recarsi in uno dei Centri di Sanità Pubblica e prendere appuntamento (qui trovate l’elenco di quelli di Dubai). Oppure telefonare al numero verde della Dubai Health Authority: 800 342.

Quali documenti servono?
Per richiedere la tessera sanitaria e quindi accede al programma di vaccinazione, occorre portare cn sé questi documenti:

– Copia del passaporto e della pagina del visto di entrambi i genitori;
– Copia della ID card di entrambi i genitori;
– Copia del passaporto del bambino con visto di residenza;
– Certificato di nascita del bambini;
– Libretto delle vaccinazioni;
– Una fotografia formato tessera del bambino;
– Contratto di affitto, di proprietà o ultima fattura della Dewa

Clicca per commentare

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Health

Italian Healthcare World compie un anno

La prima piattaforma Web di medici e professionisti sanitari italiani all’estero spegne la prima candelina. I risultati raggiunti sono più che soddisfacenti: la WebApp ad oggi ha ottenuto oltre 24.000 impressions con una media di circa 100 utilizzatori al giorno e non solo italiani.

Pubblicato

su

Italian Healthcare compie un anno
Tempo di lettura stimato: 4 minuti

27/01/2019 – 27/01/2020: Italian Healthcare World (IHW), la prima piattaforma Web di medici e professionisti sanitari italiani all’estero, oggi spegne la prima candelina. E’ nata a Dubai, su iniziativa del dott. Pierdanilo Sanna, come valido strumento in grado di connettere la comunità italiana con i medici e professionisti sanitari all’estero mettendo in evidenza il valore aggiunto e il significativo contributo apportati dalle professionalità italiane del settore sanitario nel mondo.

Ad un anno dal lancio avvenuto il 27 gennaio scorso in occasione dell’evento “When Technology Meets Networking: an interactive showcase of the Excellent Italian Medical Expertise and Research in the UAE” sotto gli auspici delle autorità italiane presenti sul territorio degli UAE, Italian Healthcare World (IHW) fa il primo bilancio. I risultati raggiunti sono più che soddisfacenti: la WebApp ad oggi ha ottenuto oltre 24.000 impressions con una media di circa 100 utilizzatori al giorno e non solo italiani.

Oltre ai medici fanno parte del network anche dentisti, psicologi, fisioterapisti, infermieri, nutrizionisti, osteopati, omeopati, logopedisti e chiropratici.

Ad oggi negli Emirati Arabi Uniti lavorano oltre 100 professionisti sanitari italiani di cui 80 presenti nella WebApp.

Come si evince dal nome, l’obiettivo è quello di coinvolgere il maggior numero di medici e professionisti sanitari italiani che esercitano la professione all’estero. Negli ultimi 3 mesi c’è stata una sensibile espansione del network con adesioni da paesi quali l’Arabia Saudita, l’UK, l’Olanda, il Belgio e la Francia.

La WebApp copre la maggior parte delle specialità: 16 di medicina interna e 14 di chirurgia.

La piattaforma IHW è inoltre corredata del magazine online The Journal of Italian Healthcare World, con articoli di interesse generale sulla salute, informazioni specifiche sulla sanità e sulle attività, i premi e riconoscimenti ottenuti dai professionisti del network IHW nel Paese di riferimento. Ad oggi ha ricevuto oltre 89.000 impressions e 22.000 visitatori da moltissime parti del mondo.

Italian Healthcare World rappresenta una novità nel campo dell’Healthcare italiano all’estero. Proprio in occasione della riunione d’area Consolare, tenutasi ad Abu Dhabi lo scorso 23 gennaio nella suggestiva location del Ferrari World, la piattaforma è stata definita dall’Ambasciatore d’Italia Nicola Lener come esempio di best practice, alla presenza, tra gli altri, del Ministro Luigi Maria Vignali, Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le politiche migratorie e del precedente Ambasciatore d’Italia negli U.A.E. Liborio Stellino.

Nel corso dell’incontro il Dr Pierdanilo Sanna, ha illustrato le diverse funzioni di IHW, prima fra tutte quella di connettere i professionisti tra loro in un solido network a disposizione dei cittadini residenti all’estero e ai turisti. Sono intervenuti il Dr Sergio Valenti (Urologo presso la Valiant Clinic), la Dr.ssa Patrizia Porcu (Oncologa al Mediclinic City Hospital) e Daniel Rigel (Chiropratico al Chiropractic Neurology Center) e hanno spiegato, in qualità di membri del network, quali sono le altre potenzialità di IHW come il valore del referral tra specialisti in base alla loro competenza, l’importanza dell’accoglienza e la presentazione alla comunità dei nuovi professionisti ed infine la possibilità di dare supporto, insieme all’azione delle Istituzioni, ai pazienti nei casi di emergenza (su IHW TV trovate il video).

Come funziona la webApp di IHW?

La WebApp, pratica ed intuitiva, è in versione italiana e inglese. Dopo il sign up è possibile consultare i profili dei diversi professionisti, prendere un appuntamento in direct call, inviare una mail o individuare su mappa con navigatore integrato le strutture dove lavorano gli specialisti. In alcuni casi, grazie ad una chat end-to-end su Telegram, quando lo specialista si rende disponibile l’utente può interagire, per brevi informazioni, direttamente con il medico.

La WebApp di Italian Healthcare World è raggiungibile gratuitamente da qualunque dispositivo mobile o fisso e con qualunque sistema operativo (potete scaricarla qui). Nella home page è presente un link che riporta ai numeri di emergenza sanitaria delle Istituzioni più vicine e un altro link che consente l’accesso ai contenuti del Journal of IHW.

Continua a leggere

WAM.AE News

Trending

Copyright © 2014-2020 Dubaitaly

it_ITIT
en_GBEN it_ITIT