VPN: legale usarla se non si viola la legge

da Gen 25, 2021Business

TRENDING

Toscana Promozione Turistica: Roadshow Emirati Arabi-Oman 2024

Nel suggestivo scenario della capitale emiratina di Abu Dhabi, in data 8 gennaio 2024, Toscana Promozione ha dato inizio ad uno straordinario roadshow di promozione del territorio, con il prezioso supporto del Tour Operator italiano Tourmeon, che da anni collabora...

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Nelle ultime settimane si è parlato spesso su quotidiani, siti web e social media dell’uso della Vpn negli Emirati e della possibilità di venire multati, o peggio arrestati, se ci si connette attraverso una “Rete privata virtuale” (Virtual Private Network). In realtà, come ha chiarito meglio di tutti il Gulf News, l’uso della Vpn non è assolutamente vietato nel Paese, né per i privati né per le aziende, purché non si violi la legge sulla criminalità informatica. Solo per chi commette un cyber-crimine, quindi, scattano le multe (fino a 2 milioni di dirham) ed eventualmente l’arresto. Nulla è cambiato, dunque, rispetto al passato se non l’entità delle pene che sono state inasprite (in precedenza le multe variavano da 150.000 a 500.000 aed, mentre ora sono state aumentate da 500.000 a 2 milioni).

L’Autorità per le Telecomunicazioni emiratina (Telecommunications and Regulatory Authority) ha dichiarato che anche le aziende e le banche possono continuare ad utilizzare le Vpn se non commettono frodi o altri reati punibili dalla legge. Anzi, ha aggiunto come le Vpn siano parte integrante dell’economia locale, in particolare per lo scambio sicuro di dati all’interno delle società, tra partner o branch con sede in altri Paesi. Oppure per proteggersi dagli hacker quando, ad esempio, si utilizza una rete Wifi aperta a tutti in un caffè o all’aeroporto.

Quando si rischia, dunque, utilizzando una Vpn? Solamente quando si viola l’attuale normativa sulla criminalità informatica, aggiornata nel 2012. A partire dall’articolo 9 che punisce “chi utilizza un indirizzo IP fraudolento, un indirizzo falso o un indirizzo di terzi al fine di commettere un crimine”. Si potrebbe inoltre essere perseguiti, come specificano gli altri articoli della legge, in tutti i casi di utilizzo improprio della rete: dall’uso di Internet per trasmettere, pubblicare o promuovere materiale pornografico e pedopornografico, atti legati al gioco di azzardo, alla violazione della privacy e dei dati personali online; dalle offese alla religione, allo Stato e ai suoi governanti, all’utilizzo di Internet per crimini connessi al traffico degli esseri umani, al commercio di sostanze illecite o ad altre attività illegali (articoli 17, 18, 23, 29).

Per approfondire
Internet e leggi negli Uae

Articoli correlati

Share This