Alla scoperta di QE2, antica regina del mare

da Apr 27, 2022City Guide, Highlights

TRENDING

L’Eredità di Expo 2020 Dubai alla sesta edizione di Travel Hashstag

Si è conclusa nella serata di domenica 8 maggio la sesta edizione del Travel Hashtag, l'evento internazionale nell'ambito della Travel&Tourism Industry, organizzata a Dubai dal tour operator Tourmeon e declinatasi in un panel discussion che ha visto protagonisti...

Visto di residenza a Dubai: tutto quello che devi sapere

Come è risaputo, gli Emirati Arabi Uniti utilizzano un sistema di visti per consentire ai cittadini stranieri di vivere e lavorare nel Paese. Un sistema, questo, in continuo aggiornamento. Proprio nel mese di Aprile, il Gabinetto degli Emirati Arabi Uniti ha...

I Musulmani di tutto il mondo celebrano Eid al Fitr

Sul cielo compare la luna nuova e le città del Medioriente, del Sud Est asiatico e del continente africano sembrano lentamente risvegliarsi dal torpore del mese di preghiere, devozione ed autocontrollo che segnano da secoli il periodo di Ramadan.  È l’alba del primo...

La cucina sublime di Enrico Derfingher al Bella Restaurant di Dubai

Il  super chef Enrico Derfingher ci ha condotto per mano nella magnifica serata del 26 febbraio "oltre Expo Dubai: il futuro delle eccellenze italiane negli Emirati Arabia Uniti":  "É stato un grandissimo successo – commenta  Derflingher– Oltre cento persone riunite...

L’antica arte della falconeria negli Emirati Arabi Uniti

L'antica arte della falconeria, profondamente radicata nella cultura degli Emirati Arabi Uniti, ha una storia lunga 4000 anni... “Yalla!”, grida il primo falconiere, e in una frazione di secondo due ali si dispiegano con vigore verso il cielo per dare inizio...

Il brand “Made in Marche” approda a Dubai

Il brand “Made in Marche” approda a Dubai e fa mostra delle proprie eccellenze presso lo showroom ‘Artisan Emotion’, inaugurato venerdì 25 febbraio alla presenza del Console d’Italia, Giuseppe Finocchiaro.  A testimoniare la produttività del territorio, otto imprese e...

Il patrimonio culturale della Lombardia in mostra a Dubai

Era il 1979 e l’Unesco riconosceva le incisioni rupestri della Valle Camonica patrimonio dell’umanità. A quarant’anni di distanza i siti lombardi riconosciuti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite ammontano a più di venti e raggiungono il palco internazionale più...

La campagna a sostegno del Made in Italy: BeIT approda negli Emirati

Il luogo della passione e della creatività, della tradizione unita all’innovazione, della diversità, dello stile e del green. È così che l’Italia intende raccontarsi al mondo attraverso la campagna di comunicazione internazionale a sostegno del Made in Italy lanciata...

Investire a Dubai: l’opinione di Daniele Pescara

Conviene ancora investire a Dubai nel 2022? Ne parliamo con Daniele Pescara, CEO di Falcon Advice, che vive stabilmente nell’Emirato di Dubai e che ha deciso di ampliare la sua attività con l’apertura di nuovi uffici per la sua selezionata clientela italiana.  Perché...

Il sistema economico del Veneto a Dubai per promuovere la regione: la missione di Venicepromex

Il sistema economico del Veneto, rappresentato da  Venicepromex, protagonista a Dubai per la missione che rientra nel programma promozionale condiviso tra la Camera di Commercio del Veneto e Regione del Veneto. Un fitto programma di incontri quello che ha coinvolto la...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

È il 26 novembre del 2008 quando la regina dei mari Queen Elisabeth II lascia il molo di Southampton in direzione Port Rashid, nel Golfo Persico, per quello che sarebbe stato il suo ultimo impiego per mare. Conclusa la traversata, la bandiera di Cunard House viene infatti ammainata per l’ultima volta segnando così il passaggio formale della proprietà di questo prestigioso transatlantico all’Emirato di Dubai

Ormeggiata oggi nel porto di Dubai sotto veste di hotel galleggiante, la Queen Elisabeth II affascina visitatori ed ospiti, amanti del mondo della nautica, nostalgici del passato e semplici curiosi, consentendo all’immaginazione di tutti di rivivere, già solo percorrendone i lunghissimi ponti e gli ampi saloni, i tempi dei suoi antichi fasti. 

Dati e numeri, da soli, rendono il senso della fama indiscussa di questa imbarcazione della “Golden Age”. Quattro decenni per mare, sei milioni di miglia nautiche percorse, 25 circumnavigazioni del globo, 200 diversi porti di attracco, 812 traversate atlantiche. 

Raccontarne la storia è allora, senza dubbio, un viaggio che vale la pena intraprendere.

QE2 è prima di tutto una sopravvissuta. 

Protagonista indiscussa nel conflitto delle Falkland, minacciata di bombardamento durante la Guerra Fredda, ed al centro di una crisi diplomatica internazionale quando Gheddafi aveva pensato di attaccarla come rappresaglia per l’abbattimento di un aereo libico da parte di Israele. 

La nave inglese ha poi domato onde indomabili come quelle, alte quasi trenta metri, scatenate nel 1995 dall’uragano Luis. Gli stessi anni in cui l’iconica nave da crociera ha annoverato tra i suoi benestanti mecenati vari membri della famiglia reale britannica, oltre a Nelson Mandela, Elizabeth Taylor e George Harrison. E a 2,5 milioni di altri passeggeri.

Nata in Scozia dal progetto di James Gardner, questo gigante del mare è stato inaugurato il 2 maggio 1969 con la traversata Southampton-New York, compiuta in soli 4 giorni, 16 ore e 35 minuti.

Solo nel giugno 2007 la Carnival, proprietaria della Cunard Line, annuncia che il QE2 verrà ritirata dal servizio, attribuendone le ragioni alle normative in arrivo, tra cui la Convenzione internazionale per la salvaguardia della vita umana in mare, che avrebbe presto richiesto livelli elevati e costosi di ammodernamento della nave. Nello stesso mese, la nave viene acquistata per 50 milioni di sterline da Istithmar, il braccio di investimento di Dubai World.

I lavori di ristrutturazione basati sul design originale della nave, dalle finestre degli oblò alle opere d’arte ed ai tappeti, sino ai menu dei ristoranti, inizieranno molto più tardi per essere completati nel 2017. Nel 2018 la nave viene aperta alle visite con una varietà di cabine rinnovate e l’accesso ad alcune aree pubbliche.

Ammodernata, forse un pò diversa, ma pur sempre incantevole. 

Per salire a bordo del QE2 visitare il sito Web dell’hotel all’indirizzo www.qe2.com

Articoli correlati

Share This