Conoscete Khor Fakkan?

da Apr 18, 2019City Guide, Lifestyle

TRENDING

Toscana Promozione Turistica: Roadshow Emirati Arabi-Oman 2024

Nel suggestivo scenario della capitale emiratina di Abu Dhabi, in data 8 gennaio 2024, Toscana Promozione ha dato inizio ad uno straordinario roadshow di promozione del territorio, con il prezioso supporto del Tour Operator italiano Tourmeon, che da anni collabora...

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Anche se avete già visitato tutte le principali città degli Emirati Arabi, forse ancora non conoscete Khor Fakkan. Un piccolo villaggio portuale, invaso dai portoghesi nel 1507, che da sabato scorso può essere raggiunto in soli 45 minuti da Sharjah. E’ stata infatti inaugurata la strada, di 89 chilometri, che grazie a 5 tunnel in mezzo alle montagne (tra i quali il più lungo del Medio Oriente) permette di arrivare sulla costa orientale del Paese. L’obiettivo della mega opera costata 6 miliardi di dirham? Aumentare il numero di turisti che visitano questa zone degli Emirati, peraltro tappa delle principali navi da crociera, per respirare le tradizioni, l’atmosfera e il paesaggio tipicamente emiratini. Non solo, nel giro di qualche anno, qui verrà costruita una Università che diventerà la nuova sede della Sharjah University.

Che cosa c’è da vedere in questa cittadina? Innanzitutto l’antica Al Adwani Tower, rappresentata sulla banconota da 5 dirham e un tempo faro per guidare le navi che entravano nel porto. Poi la spiaggia, con la possibilità di escursioni a Shark Island, il mercato del pesce (potete chiedere di cucinarvelo sul posto, se siete affamati), le dune del deserto nell’entroterra (con la possibilità di escursioni su fuoristrada a prezzi contenuti), il “Memoriale della Resistenza”, per ricordare il popolo di Khor Fakkan che combatté contro l’attacco navale portoghese all’inizio del XVI secolo, e alcune zone, tra le quali il forte e abitazioni storiche, fresche di restauro.

Per riportare Khor Fakkan al suo aspetto originale, sono state utilizzate vecchie foto, oltre alle informazioni raccolte dagli anziani, che hanno aiutato a ricostruire le parti storiche del villaggio, prima che fossero distrutte o danneggiate dal tempo: le mura, il vecchio mercato, la Torre, le case di montagna del Wadi Shie, il forte, che risale agli anno Quaranta, ma demolito nel 1985 per fare spazio all’espansione della città.

“Il Dipartimento – ha sottolineato Sultan Al Hammadi, direttore del Sharjah Government’s Planning Department – ha fatto esaminare i progetti di restauro da specialisti nel patrimonio urbano, ospitando missioni con esperti di recupero di antichità”. Il piccolo villaggio, secondo quanto dichiarato dallo Sceicco di Sharjah, è stato abitato per secoli, con le prime testimonianze di insediamenti umani risalenti al II millennio AC. Nel 1500, l’esploratore portoghese Duarte Barbosa, lo descrisse come un luogo verdissimo, ricco di giardini e fattorie.

Per maggiori informazioni: Visit Sharjah

 

Articoli correlati

Share This