La Grande Moschea della tolleranza di Abu Dhabi

da Dic 28, 2020City Guide

TRENDING

Toscana Promozione Turistica: Roadshow Emirati Arabi-Oman 2024

Nel suggestivo scenario della capitale emiratina di Abu Dhabi, in data 8 gennaio 2024, Toscana Promozione ha dato inizio ad uno straordinario roadshow di promozione del territorio, con il prezioso supporto del Tour Operator italiano Tourmeon, che da anni collabora...

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

“Un viaggio d’esplorazione non consiste nell’andare alla ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’ammirarli con occhi nuovi”.

Questa meravigliosa citazione dello scrittore e critico letterario francese Marcel Proust trova una perfetta incarnazione nella Gran Moschea dello Sceicco Zayed, un’opera maestosa, imponente e magistrale capace di suscitare in chiunque un’autentica sensazione di misticità e nella spiritualità.

Se avete tempo per visitare una sola cosa ad Abu Dhabi, fate in modo che sia questa moschea, una delle più grandi del mondo, ma l’unica capace di racchiudere fino in fondo le relazioni tra il mondo islamico e le altre culture. La moschea è infatti aperta a tutti e il suo fine ultimo è quello di trasmettere un messaggio di pace, tolleranza e accoglienza verso tutte le fedi. Per questo motivo oltre 50 mila persone tra fedeli e turisti da ogni parte del mondo varcano ogni giorno i cancelli di questo luogo sacro. I visitatori, dunque, non solo ne testimoniano la bellezza, ma riescono anche a comprendere fino in fondo il credo culturale emiratino all’interno di uno luogo assolutamente predisposto al dialogo.

Grande moschea dello sceicco Zayed, Abu Dhabi
Grande moschea dello sceicco Zayed, Abu Dhabi
Grande moschea dello sceicco Zayed, Abu Dhabi
Grande-moschea-dello-sceicco-Zayed,-Abu-Dhabi-esterno
Grande-moschea-dello-sceicco-Zayed,-Abu-Dhabi-colonne
Grande-moschea-dello-sceicco-Zayed,-Abu-Dhabi-interni
previous arrow
next arrow

La costruzione di questo luogo gigantesco è cominciata nel 1996 e ha impiegato più di una decade. È stata fortemente voluta dallo Sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, all’epoca presidente degli Emirati Arabi: la sua visione era infatti quella di incorporare gli stili architettonici delle diverse civiltà islamiche e celebrare le diversità culturale creando un vero e proprio paradiso che sia accogliente per tutti. Gli architetti che hanno progettato ed edificato la moschea erano europei ed emiratini e si sono ispirati prendendo spunto dallo stile e design di diversi paesi arabi. Il risultato finale è una meraviglia architettonica assolutamente mozzafiato.

Dal punto di vista architettonico e decorativo la Gran Moschea presenta degli elementi unici: quasi cento colonne interne di marmo sono intarsiate con la madreperla, i lampadari sono stati realizzati con cristalli di Swarovski placcati in oro, più di ottanta cupole sono in marmo bianco, nel cortile è situato uno dei più grandi mosaici di marmo del pianeta e infine il tappeto della sala di preghiera principale è uno dei più grandi del mondo con una superficie che misura più di 5000mq! Tutte queste caratteristiche rendono la Gran Moschea un posto strepitoso da esplorare e ideale per scattare bellissime foto.

I visitatori possono accedere nella moschea a qualunque ora tranne durante i momenti di preghiera. C’è la possibilità di avere una visita guidata gratuita di 45 minuti in inglese e arabo che spiega alcuni fondamenti dell’Islam soffermandosi anche alcuni dei punti salienti stilistici degli interni (in alternativa altri tour audio completi sono disponibili in 11 lingue). L’etichetta della moschea richiede a tutti i visitatori di indossare pantaloni lunghi o gonne almeno fino alle caviglie e maniche lunghe e un foulard per le donne. Coloro che non sono vestiti in modo adeguato saranno invitati a entrare in uno spogliatoio dove potranno essere presi in prestito gratuitamente degli abiti appropriati.

Articoli correlati

Share This