La Grande Moschea della tolleranza di Abu Dhabi

da Dic 28, 2020City Guide

TRENDING

Al Ain: Alla scoperta della natura e dell’entroterra emiratino

Al Ain è una delle principali città degli Emirati Arabi situata al confine con l’Oman e ad un ora e mezza di macchina circa dalla capitale Abu Dhabi. Essendo nel cuore del deserto e ovviamente non avendo sbocco sul mare, la città presenta paesaggi naturalistici molto...

Comprare casa a Dubai: come investire con EMAAR?

“Sono venuto a Dubai e ne sono rimasto affascinato. È possibile comprare casa qui?” “Ho visto alcune nuove costruzioni di EMAAR, mi piacerebbe saperne di più, ma non so da dove cominciare”. “Il mercato è altalenante. Ha senso fare un investimento immobiliare a Dubai o...

Ras al Khaimah, snodo internazionale e paradiso naturalistico

Situata lungo l'estremità settentrionale della costa degli Emirati Arabi, Ras Al Khaimah (RAK) si trova tra il Golfo Persico e le montagne Hajar. La città copre circa 27 miglia di costa, sulla quale lagune d’acqua cristallina, spiagge di sabbia dorata e altipiani...

Sua Maestà la Carbonara…di Mezzo!

Nasce a Roma, ma ha viaggiato in lungo e in largo. Senza dubbio nell’Olimpo delle pietanze tipiche italiane: Sua Maestà la Carbonara. Per questo, ogni italiano che si rispetti avverte una fitta al cuore quando sente parlare di orribili rivisitazioni: dai preparati...

Il mondo in miniatura al Global Village di Dubai

Il Global Village di Dubai è senza dubbio un luogo affascinante senza eguali in tutta la regione. Oltre ad essere un sito culturale, è anche un vero e proprio hub di intrattenimento e spettacoli di ogni genere. Il concept è alquanto suggestivo ed originale: ricreare...

La cultura autentica di Dubai. Cosa è l’Islam e chi sono i musulmani

Dalle moschee in perfetto stile arabo alle giganti strade all’americana e ai profumi d’India, ecco Dubai, città europea ed intimamente così orientale dove numerose culture si confondono come tessere di un grande mosaico. Qui tradizioni e abitudini fortemente distanti...

Mamma, mollo tutto e vado a fare il gelato a Dubai

Se il tuo obiettivo è quello di piacere a tutti non provare a essere un leader, inizia a vendere gelati. (Steve Jobs). Se c’è una cosa italiana, indiscutibilmente italiana che ha conquistato il mondo (come la pizza, tanto per fare un altro esempio) è il gelato. Che,...

Fabrizio Puglisi, turismo e calcio “made in Italy” negli Emirati Arabi

Fabrizio, siciliano, classe ’86, è riuscito a combinare qui le sue due gradi passioni, quella per il calcio e  quella per il suo Paese, e a trasmetterle alle centinaia di bambini della “Juventus Academy”, che vengono da 50 nazioni diverse, tra di loro parlano in...

Elisa Corvi e due mondi che si incontrano a Dubai

Come sei arrivata a Dubai e quando? 8 anni fa dall’Italia. A quel tempo vivevo a Milano con mio marito e le mie due prime figlie Bianca e Ginevra e aspettavo il mio terzo, Leo. Perché hai deciso di venire a Dubai? Motivi di famiglia: all’inizio perchè mio marito è...

Un affascinante viaggio attraverso le isole di Abu Dhabi

La bellissima capitale degli Emirati Arabi è un affascinante arcipelago composto da oltre 200 isole, moltissime delle quali accessibili ai visitatori. Lo stesso cuore pulsante della città si erge su un’isola distante circa 250 metri dalla terraferma. Da viste...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

“Un viaggio d’esplorazione non consiste nell’andare alla ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’ammirarli con occhi nuovi”.

Questa meravigliosa citazione dello scrittore e critico letterario francese Marcel Proust trova una perfetta incarnazione nella Gran Moschea dello Sceicco Zayed, un’opera maestosa, imponente e magistrale capace di suscitare in chiunque un’autentica sensazione di misticità e nella spiritualità.

Se avete tempo per visitare una sola cosa ad Abu Dhabi, fate in modo che sia questa moschea, una delle più grandi del mondo, ma l’unica capace di racchiudere fino in fondo le relazioni tra il mondo islamico e le altre culture. La moschea è infatti aperta a tutti e il suo fine ultimo è quello di trasmettere un messaggio di pace, tolleranza e accoglienza verso tutte le fedi. Per questo motivo oltre 50 mila persone tra fedeli e turisti da ogni parte del mondo varcano ogni giorno i cancelli di questo luogo sacro. I visitatori, dunque, non solo ne testimoniano la bellezza, ma riescono anche a comprendere fino in fondo il credo culturale emiratino all’interno di uno luogo assolutamente predisposto al dialogo.

previous arrow
next arrow
Slider

La costruzione di questo luogo gigantesco è cominciata nel 1996 e ha impiegato più di una decade. È stata fortemente voluta dallo Sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, all’epoca presidente degli Emirati Arabi: la sua visione era infatti quella di incorporare gli stili architettonici delle diverse civiltà islamiche e celebrare le diversità culturale creando un vero e proprio paradiso che sia accogliente per tutti. Gli architetti che hanno progettato ed edificato la moschea erano europei ed emiratini e si sono ispirati prendendo spunto dallo stile e design di diversi paesi arabi. Il risultato finale è una meraviglia architettonica assolutamente mozzafiato.

Dal punto di vista architettonico e decorativo la Gran Moschea presenta degli elementi unici: quasi cento colonne interne di marmo sono intarsiate con la madreperla, i lampadari sono stati realizzati con cristalli di Swarovski placcati in oro, più di ottanta cupole sono in marmo bianco, nel cortile è situato uno dei più grandi mosaici di marmo del pianeta e infine il tappeto della sala di preghiera principale è uno dei più grandi del mondo con una superficie che misura più di 5000mq! Tutte queste caratteristiche rendono la Gran Moschea un posto strepitoso da esplorare e ideale per scattare bellissime foto.

I visitatori possono accedere nella moschea a qualunque ora tranne durante i momenti di preghiera. C’è la possibilità di avere una visita guidata gratuita di 45 minuti in inglese e arabo che spiega alcuni fondamenti dell’Islam soffermandosi anche alcuni dei punti salienti stilistici degli interni (in alternativa altri tour audio completi sono disponibili in 11 lingue). L’etichetta della moschea richiede a tutti i visitatori di indossare pantaloni lunghi o gonne almeno fino alle caviglie e maniche lunghe e un foulard per le donne. Coloro che non sono vestiti in modo adeguato saranno invitati a entrare in uno spogliatoio dove potranno essere presi in prestito gratuitamente degli abiti appropriati.

Articoli correlati

Il Louvre di Abu Dhabi, il museo che incanta

Il Louvre di Abu Dhabi, il museo che incanta

“Un mondo accogliente che unisce serenamente luce ed ombra, riflessione e calma. Ha l’obiettivo di appartenere ad un paese, alla sua storia e geografia, sottolinearne il fascino con scoperte insolite senza essere una banale interpretazione”. Con queste parole...

Il Louvre di Abu Dhabi, il museo che incanta

Il Louvre di Abu Dhabi, il museo che incanta

“Un mondo accogliente che unisce serenamente luce ed ombra, riflessione e calma. Ha l’obiettivo di appartenere ad un paese, alla sua storia e geografia, sottolinearne il fascino con scoperte insolite senza essere una banale interpretazione”. Con queste parole...

Share This