Qasr Al Watan, il luogo in cui si parla di futuro preservando la storia

da Lug 13, 2022City Guide, Culture, Highlights

TRENDING

‘We the UAE 2031’: continua la crescita vertiginosa degli Emirati Arabi

Giunge di martedì 22 novembre, l'annuncio da parte dello sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, relativo al lancio di "We the UAE 2031" vision. Il nuovo piano strategico, in linea con quello relativo all'anno 2021, individua gli obiettivi di governo per il prossimo...

Emirati Arabi Uniti, come tutto ebbe inizio

Beduini, mercanti e pirati. Perle, incenso e datteri. E poi il deserto e il mare, da sempre spettatori silenziosi di incursioni, antiche carovane e flotte di esploratori. Su queste terre, oggi conosciute come Emirati Arabi, è approdato Alessandro Magno, hanno...

Con “Farfalle”, ITACA porta a Dubai un pezzo del teatro italiano

Il 19 e 20 Novembre prossimi, ITACA – Italian Theatre And Culture Association- presenterà al pubblico italiano di Dubai “Farfalle”, una commedia noir vincitrice dei premi “Hystrio- Scritture di scena 2015” e “Mario Fratti Award 2016”. Lo spettacolo andrà in scena...

EAU: al via il regime di assicurazione contro la disoccupazione

Al via il regime di assicurazione contro la disoccupazione volto a tutelare cittadini ed espatriati impiegati nel settore privato e nei dipartimenti del governo in caso di perdita del lavoro. Il nuovo schema offrirà sostegno finanziario per la durata di tre mesi in...

“Catching up with the Far East”: la tavola rotonda sull’andamento dei mercati Asiatici

Si è conclusa nella mattinata di mercoledì 19 ottobre, la tavola rotonda dal titolo “Catching up with the Far East” organizzata ed ospitata dagli uffici Kelmer Group di Dubai. Una kermesse che ha visto imprenditori, esperti del settore e rappresentanti delle Camere di...

#maiunagioia: lo spettacolo tutto italiano va in scena a Dubai

Grande attesa per lo spettacolo teatrale  #maiunagioia ideato da Lamya Tawfik e Valentina Danubio, prossimamente in scena presso The Junction, Alserkal Avenue, il 28 ottobre e il 4 novembre 2022. Noi di Dubaitaly abbiamo intervistato Lamya e Valentina per saperne di...

Rivoluziona il tuo shopping con Restyle

Uno stile di vita, un movimento sociale ed individuale per gli amanti della moda, ma sensibili ed attenti all’impatto ambientale del consumismo di massa. Restyle nasce sull'impronta del mercatino dell’usato in perfetto stile italiano: pezzi unici, selezionati ed al...

Legge sul Copyright: quella degli EAU tra le più rigide al mondo

Il trattamento di dati, contenuti e proprietà intellettuale negli Emirati Arabi Uniti non va preso alla leggera. Il Paese dispone ad oggi di uno dei regolamenti copyright più rigidi al mondo. Questo, al duplice scopo di proteggere i diritti dei marchi internazionali...

Nuovo sistema visti di residenza in vigore dal 3 ottobre

Entra in vigore, a partire dal 3 ottobre, il nuovo sistema visti degli Emirati Arabi Uniti. Nel mese di aprile gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato importanti modifiche al sistema dei visti che entrerà in vigore da lunedì 3 ottobre. Come annunciato questa...

Intervista all’On. Enrico Nan, candidato per la circoscrizione Africa-Asia-Oceania-Antartide

“Maggiore rappresentanza per gli italiani all’estero per sentirsi più in Patria”. Da qui l’intento di ripristinare il Ministero degli Italiani all’Estero, già abolito dalla sinistra Prodiana. È questo l’obiettivo del programma dedicato alle comunità italiane nel Mondo...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Riflette al sole come una perla, la stessa da cui tutto ebbe inizio più di 7000 anni fa e che poi fece la fortuna della costa del Golfo, di Dubai e di Abu Dhabi. 

Si colora d’oro al tramonto quasi come se non fosse fatto di granito ma di sola luce. Il bianco ed il blu delle facciate, impreziosite da motivi floreali, costituiscono un richiamo alla ricchezza di un paesaggio erroneamente associato ad una mera piana desertica, riflettendo, così, le tonalità dominanti delle dune, del cielo e del mare.

Il Qasr Al Watan, tradotto come il palazzo della nazione, si erge nella città di Abu Dhabi. La sua realizzazione, è vero, non è espressione dello splendore di un antico impero, nè eredità di grandiosi cenotafi dedicati a memorabili sultani, eppure il magnifico complesso del 2017 ricostruisce e riassume il patrimonio dell’arte araba rappresentandone un vero e proprio tributo. 

Dai giardini meticolosamente curati alle fontane sontuose, il Palazzo Presidenziale si affaccia sullo splendido cortile che lo circonda e lascia senza fiato. 

Ispirata al design dell’era Mughal, il regno islamico che per circa due secoli si estese dall’india all’Afghanistan, dal Kashmir al Bangladesh, l’architettura del palazzo incorpora motivi locali classici come archi e cupole rivestiti di piastrelle decorate. 

Le porte del palazzo sono realizzate in acero massiccio, scelto per il suo colore chiaro e la sua resistenza in considerazione del clima della regione ed impreziosite di motivi intagliati a mano e dettagli in oro francese.

380.000 metri quadrati di struttura realizzata in sette anni ospitano oggi gli uffici della presidenza dell’Emirato di Abu Dhabi e di conseguenza visite ufficiali di stato, vertici istituzionali, incontri del Consiglio Supremo Federale, della Lega Araba e del Consiglio di Cooperazione del Golfo. Il Qasr Al Watan è il luogo in cui la leadership Emiratina si riunisce per esprimere ambizioni, tracciare obiettivi regionali e scandire i ritmi vertiginosi di crescita del Paese. 

Il tutto avviene, per l’esattezza, nella Great Hall, il fiore all’occhiello della struttura, una stanza che pare respirare attraverso la maestosa cupola sovrastante, una delle più grandi al mondo mai realizzate, persino più grande di quella della Moschea dello Sceicco Zayed. 

Il palazzo ospita, poi, altre otto sale tra qui la Spirit of Collaboration Hall sul cui tavolo circolare incombe un lampadario da 12 tonnellate composto da 350.000 cristalli e progettato per assorbire i suoni nella stanza.

Il majlis ‘Al Barza‘, invece, la sala più grande dopo la Great Hall, è adornata da pilastri di sodalite, il raro e prezioso granito brasiliano e precede la Casa della Conoscenza, luogo in cui si accede ad un’incredibile collezione letteraria senza tempo. Concepita da Sua Altezza lo sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, la biblioteca ha lo scopo di preservare e condividere secoli di conoscenza e cultura araba con il mondo attraverso gli oltre 50.000 libri, manufatti e manoscritti risalenti a diverse epoche e provenienti da più parti del mondo. Tra questi, anche una copia del Corano rinvenuta a Birmingham, e redatto nell’antica scrittura araba Hijazi, nonché una copia dell’Atlante sull’astronomia del XIII secolo.

Infine, un’iscrizione sulle pareti fa echeggiare lungo i corridoi del palazzo il monito di Sheikh Zayed, padre fondatore degli Emirati Arabi Uniti:

“La vera ricchezza è la ricchezza degli uomini, non il denaro, non il petrolio. Il denaro non serve a nulla se non viene utilizzato per servire la gente”.

 

 

 

 

 

Per info e biglietti:  Qasr Al Watan Overview

Orari:

  • Apertura: 11:00am
  • Ultimo ingresso: 6:45pm
  • Chiusura: 8:00
  • Palace in Motion show: 8:15
  • Ultimo ingresso per Palace in Motion show: 7:45

Articoli correlati

Share This