Fatima bint Mubarak Women Center, un passo in più verso l’emancipazione delle donne

da Lug 8, 2021Culture, Lifestyle, News

TRENDING

Aggiornamenti requisiti d’ingresso nell’Emirato di Abu Dhabi

Ai  residenti degli Emirati Arabi Uniti è ora richiesta la vaccinazione completa che comprende, quindi, anche la dose booster. Per poter entrare nell’Emirato di Abu Dhabi senza la dose booster è richiesto un test PCR di 96 ore. La norma, entrata in vigore all'inizio...

Emirati Arabi Uniti: le regole di ingresso nel Paese

Ultimi aggiornamenti sulle regole di viaggio negli Emirati. Dall'inizio della pandemia, i paesi hanno cambiato le regole di ingresso su base quasi mensile, il che significa doversi aggiornare costantemente su ciò che è loro richiesto in viaggio. Quali sono ora le...

Un 4×4 alla scoperta dell’Oman

Dimenticate i vertiginosi grattacieli di Dubai, le luci che trasformano la notte in pieno giorno, l'architettura avanguardistica, le spianate deserte ed armatevi di un 4x4 perchè l’Oman nasconde le sue perle più belle tra strade sterrate e di montagna.  Quasi alla...

L’Italia negli Emirati: tra la Giornata Nazionale degli EAU ed Expo 2020 Dubai

C’è aria di festa per le strade di Dubai, la città si è tinta un pò ovunque dei colori della bandiera emiratina, gigantografie della famiglia reale si affacciano sparse sulla Sheikh Zayed, l’arteria principale della città e si avverte nell’aria: gli Emirati come di...

A Napoli si discute di Internazionalizzazione: l’iniziativa di Banca Generali

Su iniziativa di Banca Generali nasce, lo scorso 5 novembre, “Ripensiamo il futuro: l'internazionalizzazione delle imprese italiane” il panel rivolto a realtà imprenditoriali italiane interessate ad espandere il proprio business all’estero. L’incontro, svoltosi a...

Italian Choice Sailing Team: un’unione che nasce dal mare

Quale elemento accomuna due paesi lontani e diversi come l’Italia e gli Emirati Arabi Uniti? Il mare. Un elemento primordiale, dal quale ci siamo evoluti, che abbiamo imparato a rispettare e navigare, sfidandone le onde.  Difatti, nonostante i due Paesi conservino...

Apertura, dialogo e cooperazione al Global Interfaith Summit di Dubai

C’é un filo rosso che unisce l’Accordo sulla Fratellanza Umana di Abu Dhabi del 2019, il G20 italiano ed il Global Interfaith Summit, come tappe di un percorso portato avanti dalla diplomazia istituzionale, così come quella religiosa, e che punta a costruire ponti che...

Quarta edizione del Global Manufacturing & Industrialization Summit: La giornata dedicata all’Italia

Identificare soluzioni a problemi globali, promuovere e incoraggiare uno sviluppo industriale inclusivo e sostenibile, trasformare la produzione attraverso l’impiego della tecnologia come strumento per la collaborazione globale al fine di incoraggiare maggiori...

Innovation House apre al mondo le porte della Lombardia produttiva e all’unicità delle proprie imprese

Un ecosistema fertile, una foriera di opportunità, una vetrina mondiale, un laboratorio di idee e innovazione. Si presenta così Innovation House, il progetto ideato dalla Fondazione Politecnico di Milano, insieme al Politecnico di Milano ed alla Regione Lombardia. ...

È italiano il ‘Best Dress’ del World Fashion Festival Awards di Dubai

Lo scollo ad archi ovali di richiamo alle porte arabe riprodotti sulla gonna dalla circonferenza di sei metri, interamente  dipinta a mano e la texture che ricorda il logo di Expo, sono questi i dettagli del Best Dress del World Fashion Festival Awards di Dubai,...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Contribuire ad un ambiente favorevole alla realizzazione delle donne, sensibilizzare l’opinione pubblica sui ruoli di genere nel mantenimento della pace e migliorare lo status della donna attribuendole ruoli  decisionali all’interno della società araba. Sono questi gli obiettivi del Fatima bint Mubarak Women, Centro di Eccellenza per la Pace e la Sicurezza creato da Sua Altezza Sheikha Fatima bint Mubarak, già Presidente dell’Unione Generale delle Donne (GWU), del Consiglio Supremo per la Maternità e l’Infanzia e della Fondazione per lo Sviluppo della Famiglia (DFF).

La nascita del centro evidenzia l’impegno ed il sostegno degli Emirati Arabi Uniti alla partecipazione attiva delle donne in un contesto pacifico e sicuro. Il lancio della struttura, inoltre, risulta in linea con gli obiettivi della Sheikha Fatima bint Mubarak Women, Peace and Security Initiative, un progetto congiunto con la General Women’s Union, con il supporto tecnico di UN Women.

È proprio in quest’ottica che l’iniziativa rappresenta un’opportunità e un modello significativo per consolidare la cooperazione internazionale nella promozione del ruolo delle donne all’interno della società araba e per rafforzare le capacità delle autorità competenti nel sostenerne la partecipazione a posizioni di leadership e in più in generale, nel mercato del lavoro. Gli Emirati Arabi riflettono cosi un modello pioneristico nel supportare la piena, equa ed effettiva partecipazione delle donne in un tutti i campi dello sviluppo del Paese, agevolando la concretizzazione delle loro aspirazioni. 

Sua Altezza lo sceicco Abdullah bin Zayed Al Nahyan, ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, ha affermato che gli Emirati Arabi Uniti proseguono, così, nel viaggio iniziato dal defunto sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, diretto a fornire supporto all’ emancipazione femminile nel Paese, elemento chiave per lo sviluppo ed il raggiungimento degli obbiettivi nazionali futuri, in quanto da sempre figure di spicco nelle storie di successo degli Emirati ed ispiratrici in vari settori. 

Noura Al Suwaidi, Segretario Generale dell’Unione Generale delle Donne, ha aggiunto che il Centro Sheikha Fatima bint Mubarak Women, Peace and Security Initiative, lanciato in collaborazione con l’UN Women Liaison Office per il GCC, si basa sul più ampio sforzo di raggiungere gli obiettivi strategici della risoluzione 1325 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite del 31 ottobre del 2000. 

La risoluzione riafferma l’importante ruolo delle donne nella prevenzione e risoluzione dei conflitti, nei negoziati e nel mantenimento della pace, nella risposta umanitaria e nella ricostruzione postbellica e sottolinea l’importanza della loro pari partecipazione e del pieno coinvolgimento. La stessa invita, inoltre, eventuali parti in conflitto ad adottare misure speciali per proteggere le donne e le ragazze dalla violenza di genere. 

Alla luce di quanto indicato dalle Nazioni Unite in materia, il Centro si prefigge di fornire il supporto operativo necessario per sostenere l’uguaglianza di genere, coordinando l’attività degli altri organi competenti, come l’Unione Generale delle Donne, il Ministero della Difesa e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. 

Il Centro sarà ospitato all’interno del complesso della General Women’s Union ad Abu Dhabi ed offrirà una serie di corsi di formazione; i cui partecipanti prenderanno parte a presentazioni, attività interattive e discussioni di gruppo. 

Articoli correlati

Share This