Stefano Avalis, l’artista italiano che ha brillato al World Fashion Festival Awards di Dubai

da Nov 10, 2021Culture, Highlights, Italian Stories

TRENDING

L’Italia negli Emirati: tra la Giornata Nazionale degli EAU ed Expo 2020 Dubai

C’è aria di festa per le strade di Dubai, la città si è tinta un pò ovunque dei colori della bandiera emiratina, gigantografie della famiglia reale si affacciano sparse sulla Sheikh Zayed, l’arteria principale della città e si avverte nell’aria: gli Emirati come di...

A Napoli si discute di Internazionalizzazione: l’iniziativa di Banca Generali

Su iniziativa di Banca Generali nasce, lo scorso 5 novembre, “Ripensiamo il futuro: l'internazionalizzazione delle imprese italiane” il panel rivolto a realtà imprenditoriali italiane interessate ad espandere il proprio business all’estero. L’incontro, svoltosi a...

Italian Choice Sailing Team: un’unione che nasce dal mare

Quale elemento accomuna due paesi lontani e diversi come l’Italia e gli Emirati Arabi Uniti? Il mare. Un elemento primordiale, dal quale ci siamo evoluti, che abbiamo imparato a rispettare e navigare, sfidandone le onde.  Difatti, nonostante i due Paesi conservino...

Apertura, dialogo e cooperazione al Global Interfaith Summit di Dubai

C’é un filo rosso che unisce l’Accordo sulla Fratellanza Umana di Abu Dhabi del 2019, il G20 italiano ed il Global Interfaith Summit, come tappe di un percorso portato avanti dalla diplomazia istituzionale, così come quella religiosa, e che punta a costruire ponti che...

Quarta edizione del Global Manufacturing & Industrialization Summit: La giornata dedicata all’Italia

Identificare soluzioni a problemi globali, promuovere e incoraggiare uno sviluppo industriale inclusivo e sostenibile, trasformare la produzione attraverso l’impiego della tecnologia come strumento per la collaborazione globale al fine di incoraggiare maggiori...

Innovation House apre al mondo le porte della Lombardia produttiva e all’unicità delle proprie imprese

Un ecosistema fertile, una foriera di opportunità, una vetrina mondiale, un laboratorio di idee e innovazione. Si presenta così Innovation House, il progetto ideato dalla Fondazione Politecnico di Milano, insieme al Politecnico di Milano ed alla Regione Lombardia. ...

È italiano il ‘Best Dress’ del World Fashion Festival Awards di Dubai

Lo scollo ad archi ovali di richiamo alle porte arabe riprodotti sulla gonna dalla circonferenza di sei metri, interamente  dipinta a mano e la texture che ricorda il logo di Expo, sono questi i dettagli del Best Dress del World Fashion Festival Awards di Dubai,...

Rolex Middle Sea Race, Expo Dubai e sostenibilità con Giovanni Soldini

Ha l’aria pacata e la pelle abbronzata, capelli schiariti dalla salsedine e l’espressione di chi possiede l’esperienza di mille vite maturata nell’acqua, al sole e nel sale dei tanti mari che ha navigato. Giovanni Soldini, l’eccellenza del velismo italiano, fa...

Expo 2020 Dubai, al padiglione Italia le microalghe purificano l’aria

Dalla Sardegna a Dubai. Microalghe, come la spirulina, che catturano l’anidride carbonica, principale causa del cambiamento climatico in corso, e la trasformano in ossigeno. Succede a Dubai, nel padiglione Italia di Expo 2020 Dubai, premiato peraltro come miglior...

Con Itaca, il teatro italiano entra a far parte del panorama culturale di Dubai

Un'amicizia di vecchia data, un sogno comune, i piedi ben saldi nella cultura teatrale, musicale e letteraria italiana, ma con lo sguardo verso tutte le altre culture che una città cosmopolita e tollerante come Dubai offre la possibilità di incontrare. Sono questi gli...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Arte, bellezza, cultura, sono questi i protagonisti del World Fashion Festival Awards di Dubai, appuntamento annuale del mondo della moda, sotto il cui ombrello convergono stilisti, scrittori, pittori, artisti locali e internazionali e professionisti del settore di tutto il mondo.

Le giornate del 28,19 e 30 ottobre hanno visto la partecipazione di artisti rinomati ed emergenti in corsa per i premi riconosciuti dal Festival. Il WFFA, oggi simbolo di una nuova era, non solo nel mondo della moda, ma in tutte le sfere culturali ed intellettuali, nasce da un progetto della Hits High Events & Advertising Agency, società fondata da Ana-Maria Simion e Ioana Al Bada. 

All’edizione di quest’anno ha preso parte anche Stefano Avalis, giovane pittore italiano che si è aggiudicato il premio come miglior artista al World Fashion Festival di Dubai,

Stefano Avalis

Noi di Dubaitaly lo abbiamo intervistato per sapere di più del percorso che lo ha condotto fino a Dubai. 

Come è nata la tua passione ed come sei approdato al World Fashion Festival di Dubai?

Ho iniziato a disegnare all’età di 6 anni. Disegnavo soprattutto fumetti, come topolino o paperino. Mia nonna materna era una pittrice di fiori, la chiamavano la Pittrice delle Rose. Mia mamma mi ha sempre dato una mano con i disegni, mi aiutava e mi consigliava. Quando avevo 10 anni mia madre è venuta a mancare per una brutta malattia e ho scelto di chiudere con il disegno artistico perché non avvertivo più gli stimoli di un tempo. Dopo le superiori ho frequentato l’accademia Comics ed in particolare il corso di illustrazione che mi ha motivato a riprendere il disegno artistico. Iniziare, o ri-iniziare è sempre la cosa più difficile, bisogna demolire quel muro di insicurezze ed imparare ad accettare le critiche senza sentirsi, per questo, sminuiti. Ho continuato a crederci ed ho cercato di rendere la mia passione più interessante per il pubblico. Realizzavo ritratti a personaggi conosciuti. Per il ritratto del Papa sono persino partito da Osasco in bici, arrivato in 5 giorni di pedalata a Roma per effettuare la consegna di persona, e ci sono riuscito! 

È stata, poi, la mia amica Silvia Actis Perino, vincitrice del premio per il miglior abito al World Fashion Festival, a parlarmi per la prima volta di questo importante evento. 

Proprio in questi mesi avevo realizzato 6 opere ed un primo olio su tela realizzato nel 2016 e così ho deciso di partecipare. 

Cosa si cela dietro le tue opere, quali emozioni o quali messaggi?   

Costanza, tanto tempo, felicità, perché è quando ti riscopri capace di realizzare qualcosa che piace che arriva la soddisfazione e da lì è una spirale: si vuole creare sempre di meglio. Trovo ispirazione nelle cose che mi fanno sentire bene, disegno perché lo facevo con mia mamma, ed è una sensazione unica che porto sempre con me.

Grazie a quali opere sei stato premiato in occasione del World Fashion Festival? 

Ho realizzato opere che ricordassero l’Italia e poi soggetti amati negli Emirati. La farfalla, ad esempio, insetto che amo e poi la costruzione simbolo di Dubai con il cielo della notte stellata di Van Gogh ed il dipinto che amo di più, il primo olio su tela realizzato, il ritratto di Albert Einstein

 Quali opportunità si sono aperte per te, in seguito all’ottenimento di questo premio? 

Di certo c’é la grande soddisfazione per aver vinto il premio come miglior artista al World Fashion Festival di Dubai. Adesso so  che tutte le ore trascorse a dipingere hanno condotto alla realizzazione del mio sogno. Mi auguro solo di poter continuare a viverlo.

Articoli correlati

Share This