Sulle orme del Profeta: la mostra unica nel suo genere inaugurata a Dhahran

da Ago 2, 2022Culture, Highlights

TRENDING

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...

Shaping the Future: URB Launches World’s Largest Agritourism in Dubai

Shaping the Future: URB Launches World’s Largest Agritourism in Dubai. While Dubai is establishing itself as a global economic and financial hub, it is turning its gaze to sustainability and "green" urbanization. Among the champions of innovation and transition...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

In occasione dei festeggiamenti del capodanno islamico, sabato, 30 luglio,  ha inaugurato a Dhahran, Arabia Saudita, la mostra Sulle orme del Profeta.

La prima ed unica nel suo genere, si propone di ripercorrere con minuzia ed accuratezza storica le tappe della migrazione del profeta Maometto dalla Mecca a Medina.

Un viaggio lungo 8 giorni e 400 chilometri che ha inizio quando nell’anno 622, il profeta Maometto fugge dalla Mecca alla volta dell’oasi di Yatrib (successivamente nota come Medina) per sottrarsi alla persecuzione della tribù Quraysh. Nonostante le iniziali difficoltà,  la carica concettuale dei principi predicati dal Profeta ben presto superò i confini del suo territorio e la circospezione del suo popolo raggiungendo di orecchio in orecchio la stessa Mecca. Era il 622 e l’emigrazione di Maometto e dei suoi compagni (conosciuta come égira) segnerà l’avvento dell’era musulmana.

La mostra, curata da Abdullah Hussein Alkadi, uno dei principali studiosi dell’Egira e biografo del profeta Maometto e artisti internazionali, espone numerosi manufatti ed opere  custodite dal Museo Nazionale dell’Arabia Saudita, dalla Casa delle Arti Islamiche e dal Complesso King Abdulaziz.

Il tema protagonista della mostra è dunque il viaggio e la storia di un uomo che attraversò le avversità del deserto in 8 giorni e per 400 chilometri. Una storia ancora attuale che afferma il diritto di praticare le proprie convinzioni.

La mostra si declina in un’esperienza immersiva che esplora  la storia e l’eredità dell’Egira da diverse prospettive, esaminandone le conseguenze sotto molteplici aspetti, quello scientifico,geografico, culturale, artistico.

Effetti audiovisivi, luci che permettono di immergersi nell’atmosfera del tempo, arte e narrazioni, ma anche opere collettive come quella dell’artista saudita Zahrah Al Ghamdi che utilizza argilla e rocce, pelle e acqua per creare strutture simili a nodi che riflettono i “legami di fratellanza” che sono stati forgiati durante l’Egira.

L’esibizione rappresenta così anche i progressi compiuti nella ricerca accademica in merito alla storia dell’Islam ed una valorizzazione del tema del viaggio, della condivisione, dell’empatia e della tolleranza e quindi capace di coinvolgere non solo il pubblico regionale, ma anche internazionale. 

Articoli correlati

La Terra dell’oro rosso

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

La Terra dell’oro rosso

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Share This