Ad Expo 2020 Salvatores racconta l’Italia al mondo

da Mar 18, 2021Expo 2020, Highlights

TRENDING

Cinque porzioni di ortofrutta per una vita longeva? Arriva la conferma di Harvard

Non è solo un detto: consumare cinque porzioni tra frutta e verdura ogni giorno fa veramente bene al nostro corpo. Non tutta l’ortofrutta è uguale e non basta questo per lavarsi la coscienza da altri vizi, certo è però che consumare con costanza cinque porzioni...

Investimenti immobiliari a Dubai: Missoni firma un nuovo grattacielo a Business Bay

ll mercato immobiliare di Dubai si conferma più che mai attivo ed in fibrillazione. E’ stata da poco lanciata una nuova torre residenziale brandizzata Missoni, noto marchio dell’alta moda italiana.   Se volete Investire in immobili a Dubai e cercate qualcosa di...

Padova, tesoro dell’umanità, ora riconosciuta dall’UNESCO

“Dopo aver attraversato in pieno sole il giardino dell’Arena entrai nella cappella di Giotto, dove l’intera volta e gli sfondi degli affreschi sono così turchini da far credere che la radiosa giornata [...] sia venuta per un attimo a porre all’ombra e al fresco il suo...

Italy Muslim Friendly da il via all’internazionalizzazione delle imprese calabresi in Medio Oriente

Nasce in Calabria l'Italy Muslim Friendly, il percorso di ricerca scientifica sull’internazionalizzazione delle imprese calabresi nei mercati arabi-musulmani e di collaborazione, studio e formazione per giovani laureati calabresi e al loro affiancamento alle tante...

Alimentazione in estate: come gestire la dieta per combattere il caldo?

Ormai tutti sappiamo che la dieta può aiutarci in davvero tante cose. Sappiamo del suo potenziale nella cura delle patologie, del suo potere in ambito di prevenzione per altre e dell’aiuto che può dare nella terapia farmacologica in altrettante. Ma oltre al benessere...

Arafah day e Eid Al Adha: perchè l’Islam festeggia

Nella cittadina di Mina, a pochi chilometri da La Mecca, si trova una piccola collina nota come “Monte della Misericordia” e nel giorno di Arafah che precede la grande festa dell’Eid al Adha (la festa del sacrificio) i pellegrini si riuniscono in preghiera dall’alba...

Arts Club: Da Mayfair a Dubai

“C'era una volta il sabato sera all'Arts Club, un luogo affollato di scrittori e artisti che si ritrovavano per rilassarsi dopo il lavoro” Al 40 di Dover Street, nel quartiere Mayfair, una caratteristica townhouse del XVIII secolo ospita il salotto per eccellenza di...

Fatima bint Mubarak Women Center, un passo in più verso l’emancipazione delle donne

Contribuire ad un ambiente favorevole alla realizzazione delle donne, sensibilizzare l'opinione pubblica sui ruoli di genere nel mantenimento della pace e migliorare lo status della donna attribuendole ruoli  decisionali all'interno della società araba. Sono questi...

L’ascesa di Dubai: il villaggio di pescatori divenuto impero commerciale del Golfo

Molto prima di trasformarsi nella “Manhattan d’oriente” e prima ancora di divenire il frutto della visione di un solo uomo, prima del petrolio e di essere definita dallo stesso Sceicco “Dubai ink”, la città emiratina era un piccolo insediamento di case arish e...

Qasr Al Watan, il luogo in cui si parla di futuro preservando la storia

Riflette al sole come una perla, la stessa da cui tutto ebbe inizio più di 7000 anni fa e che poi fece la fortuna della costa del Golfo, di Dubai e di Abu Dhabi.  Si colora d’oro al tramonto quasi come se non fosse fatto di granito ma di sola luce. Il bianco ed il blu...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Se la bellezza unisce le persone, per sillogismo anche il nostro Paese, ancora una volta, connette, avvicina e cattura. Lo farà attirando a sè gli sguardi di chi si affaccerà al Padiglione Italia ad Expo 2020. Nel primo grande evento globale dopo la pandemia l’Italia si racconta al mondo attraverso la macchina da presa da Oscar del regista Salvatores.

Una storia avvincente quella narrata dal Belpaese alla prossima fiera mondiale, che prende vita dalle immagini che più lo caratterizzano. Perchè, in fondo, per esprimere le meraviglie dei nostri territori non servono poi tante parole. Le coste del Sud, quelle della Puglia, una volta sedi di fiorenti colonie greche, quelle montuose e frastagliate della Sicilia orientale, le acque iridescenti dello Ionio, le colline toscane, i ciglioni di Prosecco, i pallidi monti dolomitici parlano da sè. Un cast stellare, per una volta formato dai paesaggi, dai colori di una natura a tratti esplosiva ed a tratti arida e brulla, variegata quindi come è variegata l’Italia in ogni sua sfaccettatura.

Ad Expo 2020 l’Italia si apre come uno scrigno e mostra la sua arte, quella che custodisce dai tempi più antichi. E non solo. Per l’atteso evento scende in campo ogni regione con il suo artigianato, i suoi piatti tradizionali e le sue sfumature, a sottolineare che il concetto di bellezza non è univoco o esclusivamente legato all’estetica. La bellezza è anche ingegno, “il saper fare italiano” nato dalle costanti contaminazioni con i Paesi mediterranei. Una bellezza fattuale connessa alle persone, agli stili di vita, che si articola nei modi più diversi perchè molteplici sono le culture che nei secoli hanno nutrito la nostra penisola. L’Italia, regina di diplomazia, partecipa quindi al primo Expo ospitato da un Paese Arabo con l’obiettivo di rappresentare il concetto di Mediterraneo allargato e sostenere così l’importanza di una “diplomazia culturale”.

L’esperienza offerta dal Padiglione Italia inizia dal Belvedere, una finestra circolare affacciata con proiezioni a 360 gradi sui più suggestivi territori e paesaggi italiani. La stessa struttura del Belvedere è stata realizzata in omaggio ai muri a secco come richiamo di quel “saper fare agrario” tutto nostrano. All’ interno dell’installazione, poi, trova spazio uno studiolo rinascimentale in varie  essenze di legno all’interno del quale saranno proiettati film della durata di 10 minuti che racconteranno della maestria degli artigiani, della ricchezza del settore agroalimentare, dell’eleganza del design italiano. Ogni regione parteciperà all’evento attraverso delle “Short Stories”, mostre temporanee in linea con le tematiche settimanali proposte dalla Fiera. Per utilizzare le parole del Commissario Generale dell’Italia ad Expo 2020, Paolo Glisenti, al Padiglione Italia prende vita un “turismo esperienziale” che permetterà non solo di visitare il nostro Paese ma anche di viverlo.

Che il viaggio abbia inizio.

Articoli correlati

Share This