Expo Dubai: inaugurato il Padiglione Italia. Regione Lazio tra i protagonisti

da Ott 3, 2021Expo 2020, Highlights

TRENDING

Toscana Promozione Turistica: Roadshow Emirati Arabi-Oman 2024

Nel suggestivo scenario della capitale emiratina di Abu Dhabi, in data 8 gennaio 2024, Toscana Promozione ha dato inizio ad uno straordinario roadshow di promozione del territorio, con il prezioso supporto del Tour Operator italiano Tourmeon, che da anni collabora...

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti
Grande successo per l’inaugurazione del Padiglione Italia all’Expo di Dubai: “il padiglione più visitato durante la prima giornata di questa Esposizione Universale” ha specificato il Commissario Straordinario Paolo Glisenti.
Una superficie di 3500 metri quadri per 27 metri d’altezza, 74 partner istituzionali, 53 sponsor, 15 regioni italiane, 30 università presenti: sono questi i numeri del Padiglione Italia, frutto di un progetto firmato da Carlo Ratti, Italo Rota, Matteo Gatto e F&M ingegneria, e costruito sotto la gestione e il coordinamento di LC&Partners Project Magment and Engineering.
Non potevano mancare, durante la serata inaugurale, la Regione Lazio e Lazio Innova, partner ufficiali del Padiglione Italia e tra i protagonisti indiscussi dei prossimi sei mesi grazie al loro ricchissimo carnet di eventi e alle imprese laziali che sbarcheranno ad Expo a partire dalle prossime settimane.
“La Regione Lazio è qui per presentare le eccellenze del nostro patrimonio regionale, con tanti forum a carattere scientifico rivolti alle imprese, su sostenibilità, turismo, scienze della vita, salute, benessere, cultura di precisione”, ha spiegato Quirino Briganti, responsabile per Expo Dubai della regione Lazio. “Ci saranno anche una serie di attività rivolte al settore universitario e alle start up, che possono veramente diventare una grande opportunità per il nostro settore produttivo”.
“Noi, come Regione Lazio e Lazio Innova – ha sottolineato Nicola Tasco, Presidente di Lazio Innova – abbiamo dato il nostro contributo nei mesi precedenti, e continueremo a darlo: abbiamo portato avanti una serie di iniziative di ascolto per le imprese e per le attività del Territorio che vogliono partecipare a questa manifestazione e, con l’inizio in presenza, oggi, delle attività, continueremo a farlo ancora di più, promuovendo anche le attività del nostro Lazio Region Business Hub, aperto presso la Camera di Commercio italiana a Dubai. Noi ci siamo e ci saremo sempre per tutte le imprese laziali che desiderano venire qui e che desiderano approcciare questo mercato”.
D’accordo anche Marco Vincenzi, Presidente del Consiglio Regionale della Regione Lazio, secondo il quale Expo è un palcoscenico strategico e “un’occasione importantissima per la popolazione internazionale. Ancora più straordinariamente importante in questa fase di inizio post-pandemia, quando per le prima volta si ricomincia a tenere eventi in presenza e non più mediati dalla distanza e dalla tecnologia”. Secondo Vincenzi, “Il Lazio, all’interno del Padiglione Italia svolge un ruolo di primo piano con la sua presenza, la sua bellezza, il suo patrimonio di cultura e innovazione. In due parole: la bellezza del passato per migliorare e rendere più bello il nostro Paese nel futuro”.
Particolarmente strategica la decisione della Regione Lazio di essere presente in maniera così importante ad Expo anche perché, come ha spiegato Benedetto Della Vedova, Sottosegretaio agli Affari Esteri “a seguito della pandemia l’Europa ha dato un segnale potente e l’Italia avrà a disposizione centinaia di miliardi da mettere in campo per un grande piano su infrastrutture e riforme con due obiettivi principali: la digitalizzazione e la riconversione ecologica. Ecco, in questo padiglione, offriamo la capacità delle imprese italiane di innovare con le tecnologie per la riconversione ecologica, per le energie verdi, per le vernici fatte con materiali recuperati. Qui vediamo un esperimento di economia circolare, che è la leader della nuova stagione industriale europea”
“Avremo modo di promuovere il Lazio in tutte le sue sfaccettature essendo, la nostra regione, una di quelle a più alto contenuto di innovazione tecnologica d’Europa – ha specificato Briganti, che ha anche ricordato che il programma di tutti gli eventi sia visitabile sul sito della Regione e abbia come claim: “cultura e innovazione, sostenibilità e benessere: il Lazio eterna scoperta”.

Articoli correlati

La Terra dell’oro rosso

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

La Terra dell’oro rosso

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Share This