Cinque porzioni di ortofrutta per una vita longeva? Arriva la conferma di Harvard

da Ago 3, 2021Food, Highlights

TRENDING

‘We the UAE 2031’: continua la crescita vertiginosa degli Emirati Arabi

Giunge di martedì 22 novembre, l'annuncio da parte dello sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, relativo al lancio di "We the UAE 2031" vision. Il nuovo piano strategico, in linea con quello relativo all'anno 2021, individua gli obiettivi di governo per il prossimo...

Emirati Arabi Uniti, come tutto ebbe inizio

Beduini, mercanti e pirati. Perle, incenso e datteri. E poi il deserto e il mare, da sempre spettatori silenziosi di incursioni, antiche carovane e flotte di esploratori. Su queste terre, oggi conosciute come Emirati Arabi, è approdato Alessandro Magno, hanno...

Con “Farfalle”, ITACA porta a Dubai un pezzo del teatro italiano

Il 19 e 20 Novembre prossimi, ITACA – Italian Theatre And Culture Association- presenterà al pubblico italiano di Dubai “Farfalle”, una commedia noir vincitrice dei premi “Hystrio- Scritture di scena 2015” e “Mario Fratti Award 2016”. Lo spettacolo andrà in scena...

EAU: al via il regime di assicurazione contro la disoccupazione

Al via il regime di assicurazione contro la disoccupazione volto a tutelare cittadini ed espatriati impiegati nel settore privato e nei dipartimenti del governo in caso di perdita del lavoro. Il nuovo schema offrirà sostegno finanziario per la durata di tre mesi in...

“Catching up with the Far East”: la tavola rotonda sull’andamento dei mercati Asiatici

Si è conclusa nella mattinata di mercoledì 19 ottobre, la tavola rotonda dal titolo “Catching up with the Far East” organizzata ed ospitata dagli uffici Kelmer Group di Dubai. Una kermesse che ha visto imprenditori, esperti del settore e rappresentanti delle Camere di...

#maiunagioia: lo spettacolo tutto italiano va in scena a Dubai

Grande attesa per lo spettacolo teatrale  #maiunagioia ideato da Lamya Tawfik e Valentina Danubio, prossimamente in scena presso The Junction, Alserkal Avenue, il 28 ottobre e il 4 novembre 2022. Noi di Dubaitaly abbiamo intervistato Lamya e Valentina per saperne di...

Rivoluziona il tuo shopping con Restyle

Uno stile di vita, un movimento sociale ed individuale per gli amanti della moda, ma sensibili ed attenti all’impatto ambientale del consumismo di massa. Restyle nasce sull'impronta del mercatino dell’usato in perfetto stile italiano: pezzi unici, selezionati ed al...

Legge sul Copyright: quella degli EAU tra le più rigide al mondo

Il trattamento di dati, contenuti e proprietà intellettuale negli Emirati Arabi Uniti non va preso alla leggera. Il Paese dispone ad oggi di uno dei regolamenti copyright più rigidi al mondo. Questo, al duplice scopo di proteggere i diritti dei marchi internazionali...

Nuovo sistema visti di residenza in vigore dal 3 ottobre

Entra in vigore, a partire dal 3 ottobre, il nuovo sistema visti degli Emirati Arabi Uniti. Nel mese di aprile gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato importanti modifiche al sistema dei visti che entrerà in vigore da lunedì 3 ottobre. Come annunciato questa...

Intervista all’On. Enrico Nan, candidato per la circoscrizione Africa-Asia-Oceania-Antartide

“Maggiore rappresentanza per gli italiani all’estero per sentirsi più in Patria”. Da qui l’intento di ripristinare il Ministero degli Italiani all’Estero, già abolito dalla sinistra Prodiana. È questo l’obiettivo del programma dedicato alle comunità italiane nel Mondo...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Non è solo un detto: consumare cinque porzioni tra frutta e verdura ogni giorno fa veramente bene al nostro corpo. Non tutta l’ortofrutta è uguale e non basta questo per lavarsi la coscienza da altri vizi, certo è però che consumare con costanza cinque porzioni giornaliere di frutta e verdura aiuta a vivere una vita più lunga e soprattutto più sana. A confermarlo ora è un’analisi condotta da alcuni ricercatori del dipartimento di salute pubblica della prestigiosa università statunitense di Harvard (Boston, Massachusetts), analisi che raccoglie più studi e pubblicata a fine aprile da Circulation, rivista scientifica che si occupa di salute e malattie cardiovascolari.

Studio Harvard ortofrutta

L’analisi condotta ha permesso di scoprire che rispetto alle persone che mangiano solo due porzioni al giorno. Tra i benefici delle cinque porzioni sono inclusi il minor rischio di morte per malattie cardiovascolari, cancro o malattie respiratorie. Le verdure sono da prediligere rispetto alla frutta a causa dell’elevata presenza di zucchero di quest’ultima. Inoltre non tutta l’ortofrutta conta allo stesso modo. Piselli, mais, patate o i succhi di frutta non sembrano avere lo stesso effetto benefico. Inoltre ci sono alimenti come zenzero, kiwi, mirtilli, melagrane, avocado, kale, pak-choi e radicchio che rientrano tra i superfood per il loro elevato potere benefico sulla salute.

Studio Harvard frutta

I ricercatori di Harvard che hanno condotto l’analisi, hanno esaminato 66.719 donne e 42.016 uomini provenienti da due grandi studi. Nell’analisi hanno inoltre inserito altri 26 studi che includono altri 2 milioni di adulti in tutto il mondo, e in tutti hanno constatato come chi mangiasse le cinque porzioni di frutta e verdura avesse un minor rischio di ammalarsi. Nello specifico, i partecipanti, ovviamente senza malattie cardiovascolari, diabete o cancro pregresse, hanno compilato un “diario della loro dieta” all’avvio dello studio e poi a intervalli regolari per un follow-up che è durato quasi 30 anni. In questo lasso di tempo sono morti più di 18.000 partecipanti.

Studio Harvard salute

Grazie a questa mole di dati raccolti, i ricercatori hanno scoperto che le persone che mangiavano ogni giorno due porzioni di frutta e tre di verdura avevano meno probabilità di morire precocemente di malattie cardiovascolari, respiratorie o cancro durante il periodo di studio rispetto a quelle che mangiavano meno porzioni. Cinque sembra così essere il “numero magico” perché porzioni aggiuntive di frutta e verdura non hanno ridotto ulteriormente i tassi di morte. Il beneficio, di fatto, si stabilizza e si raggiunge con le famose cinque porzioni, mangiare più di cinque porzioni può essere un piacere per il palato ma non dà particolari benefici aggiuntivi alla salute.

Articoli correlati

Share This