Ficodindia, una specialità tutta siciliana. E voi, lo avete mai provato?

da Ago 31, 2021Business, Food, Highlights

TRENDING

Aggiornamenti requisiti d’ingresso nell’Emirato di Abu Dhabi

Ai  residenti degli Emirati Arabi Uniti è ora richiesta la vaccinazione completa che comprende, quindi, anche la dose booster. Per poter entrare nell’Emirato di Abu Dhabi senza la dose booster è richiesto un test PCR di 96 ore. La norma, entrata in vigore all'inizio...

Emirati Arabi Uniti: le regole di ingresso nel Paese

Ultimi aggiornamenti sulle regole di viaggio negli Emirati. Dall'inizio della pandemia, i paesi hanno cambiato le regole di ingresso su base quasi mensile, il che significa doversi aggiornare costantemente su ciò che è loro richiesto in viaggio. Quali sono ora le...

Un 4×4 alla scoperta dell’Oman

Dimenticate i vertiginosi grattacieli di Dubai, le luci che trasformano la notte in pieno giorno, l'architettura avanguardistica, le spianate deserte ed armatevi di un 4x4 perchè l’Oman nasconde le sue perle più belle tra strade sterrate e di montagna.  Quasi alla...

L’Italia negli Emirati: tra la Giornata Nazionale degli EAU ed Expo 2020 Dubai

C’è aria di festa per le strade di Dubai, la città si è tinta un pò ovunque dei colori della bandiera emiratina, gigantografie della famiglia reale si affacciano sparse sulla Sheikh Zayed, l’arteria principale della città e si avverte nell’aria: gli Emirati come di...

A Napoli si discute di Internazionalizzazione: l’iniziativa di Banca Generali

Su iniziativa di Banca Generali nasce, lo scorso 5 novembre, “Ripensiamo il futuro: l'internazionalizzazione delle imprese italiane” il panel rivolto a realtà imprenditoriali italiane interessate ad espandere il proprio business all’estero. L’incontro, svoltosi a...

Italian Choice Sailing Team: un’unione che nasce dal mare

Quale elemento accomuna due paesi lontani e diversi come l’Italia e gli Emirati Arabi Uniti? Il mare. Un elemento primordiale, dal quale ci siamo evoluti, che abbiamo imparato a rispettare e navigare, sfidandone le onde.  Difatti, nonostante i due Paesi conservino...

Apertura, dialogo e cooperazione al Global Interfaith Summit di Dubai

C’é un filo rosso che unisce l’Accordo sulla Fratellanza Umana di Abu Dhabi del 2019, il G20 italiano ed il Global Interfaith Summit, come tappe di un percorso portato avanti dalla diplomazia istituzionale, così come quella religiosa, e che punta a costruire ponti che...

Quarta edizione del Global Manufacturing & Industrialization Summit: La giornata dedicata all’Italia

Identificare soluzioni a problemi globali, promuovere e incoraggiare uno sviluppo industriale inclusivo e sostenibile, trasformare la produzione attraverso l’impiego della tecnologia come strumento per la collaborazione globale al fine di incoraggiare maggiori...

Innovation House apre al mondo le porte della Lombardia produttiva e all’unicità delle proprie imprese

Un ecosistema fertile, una foriera di opportunità, una vetrina mondiale, un laboratorio di idee e innovazione. Si presenta così Innovation House, il progetto ideato dalla Fondazione Politecnico di Milano, insieme al Politecnico di Milano ed alla Regione Lombardia. ...

È italiano il ‘Best Dress’ del World Fashion Festival Awards di Dubai

Lo scollo ad archi ovali di richiamo alle porte arabe riprodotti sulla gonna dalla circonferenza di sei metri, interamente  dipinta a mano e la texture che ricorda il logo di Expo, sono questi i dettagli del Best Dress del World Fashion Festival Awards di Dubai,...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Sono tanti i frutti protagonisti dell’estate. Si va dalla cosiddetta frutta a nocciolo, come pesche,
nettarine, albicocche e susine, dalla polpa dolce e consistente, ideali anche per spuntini salutari, a meloni e angurie, di tantissime varietà, freschi e dissetanti, perfetti per mantenere alta
l’idratazione corporea. Non può mancare poi l’uva da tavola, raccolta in Italia già dal mese di
giugno e disponibile fino a dicembre, con bacca rossa, bianca o nera, tonda o allungata, con semi o senza semi. Ancora, ci sono frutti di nicchia, delle vere e proprie specialità, espressione di un territorio.

È il caso del ficodindia, originario del Messico, dove già nell’epoca precolombiana era coltivato in parecchie varietà e utilizzato anche a scopi curativi, in particolare le foglie della pianta che, non tutti lo sanno, sono commestibili. Introdotta nel 1500 in Europa, attualmente si trova come pianta spontanea in diversi Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, ma è in Sicilia che ha trovato le condizioni più favorevoli per esprimere il massimo a livello organolettico.

Sull’isola viene coltivato in tre varietà dai colori brillanti: quella bianca è chiamata Muscaredda, quella gialla Sulfarina, quella rossa Sanguigna.

Tra le aziende che hanno deciso di puntare alla valorizzazione del ficodindia c’è il Gruppo Barbera, che produce alle pendici dell’Etna dal suolo vulcanico e commercializza sui mercati europei e internazionali. Per la stagione 2021 il gruppo, guidato da Alessandro Barbera, ha investito importanti risorse sia in campo con l’ampliamento degli impianti realizzati negli scorsi anni e l’acquisizione di una nuova azienda agricola sia nel centro di lavorazione e confezionamento, con l’inserimento di una seconda macchina confezionatrice. Inoltre è stato realizzato un nuovo packaging dedicato alla sicilianità che il frutto rappresenta.
“Grazie alle colture sul fertile terreno vulcanico dell’Etna che rendono il frutto croccante,
caratteristica che non si trova in altre zone della Sicilia – spiega Alessandro Barbera – e alle tecniche di coltivazione che uniscono innovazione e tradizione, puntiamo a ottenere un frutto
particolarmente gustoso, dagli elevati standard qualitativi e organolettici.

La raccolta è iniziata nel mese di agosto con il “primo fiore”, segue poi il “bastardone”, in seconda fioritura, caratterizzato da una pezzatura più grossa e una croccantezza maggiore. La disponibilità dei frutti arriva normalmente fino a inizio novembre”.
“Lo sviluppo commerciale del ficodindia – sottolinea Alessandro Barbera – ci regala soddisfazioni crescenti ad ogni stagione. I clienti apprezzano sempre più questo straordinario frutto sia per la sua polpa gustosa, croccante e compatta che per le sue eccellenti qualità salutistiche grazie alle vitamine e ai sali minerali di cui è ricchissimo.

Ficodindia-Gruppo Barbera

Il ficodindia Barbera viene commercializzato in gran parte dei Paesi europei ed è in forte espansione sui mercati extraeuropei, per questa stagione ci aspettiamo un ulteriore incremento nei volumi commercializzati con l’obiettivo di migliorare il trend di crescita registrato negli ultimi anni”. Ma come si riesce a portare sullo scaffale del supermercato o del negozio specializzato un frutto di qualità ineccepibile? “Puntiamo sulla qualità del frutto, sulla qualità del servizio, sulla qualità nella relazione con i clienti”, precisa Alessandro Barbera. “Ognuno di questi elementi è indispensabile per costruire un’offerta di valore. I frutti, selezionati e raccolti a mano uno a uno, vengono poi despinati con spazzolatura automatica e calibrati elettronicamente in magazzino per garantire omogeneità all’interno delle confezioni. Fondamentale è la garanzia nelle forniture rispettando i programmi e i listini settimanali, assicurando continuità e costanza negli approvvigionamenti ai nostri clienti. Altro elemento essenziale – conclude Alessandro Barbera – è vigilare sulla filiera per assicurare il rispetto degli standard qualitativi concordati con i clienti”.

Per ulteriori info: https://www.barbera-international.com/

Articoli correlati

Share This