Sua Maestà la Carbonara…di Mezzo!

da Apr 6, 2021Food, Italian Stories

TRENDING

Al Ain: Alla scoperta della natura e dell’entroterra emiratino

Al Ain è una delle principali città degli Emirati Arabi situata al confine con l’Oman e ad un ora e mezza di macchina circa dalla capitale Abu Dhabi. Essendo nel cuore del deserto e ovviamente non avendo sbocco sul mare, la città presenta paesaggi naturalistici molto...

Comprare casa a Dubai: come investire con EMAAR?

“Sono venuto a Dubai e ne sono rimasto affascinato. È possibile comprare casa qui?” “Ho visto alcune nuove costruzioni di EMAAR, mi piacerebbe saperne di più, ma non so da dove cominciare”. “Il mercato è altalenante. Ha senso fare un investimento immobiliare a Dubai o...

Ras al Khaimah, snodo internazionale e paradiso naturalistico

Situata lungo l'estremità settentrionale della costa degli Emirati Arabi, Ras Al Khaimah (RAK) si trova tra il Golfo Persico e le montagne Hajar. La città copre circa 27 miglia di costa, sulla quale lagune d’acqua cristallina, spiagge di sabbia dorata e altipiani...

Sua Maestà la Carbonara…di Mezzo!

Nasce a Roma, ma ha viaggiato in lungo e in largo. Senza dubbio nell’Olimpo delle pietanze tipiche italiane: Sua Maestà la Carbonara. Per questo, ogni italiano che si rispetti avverte una fitta al cuore quando sente parlare di orribili rivisitazioni: dai preparati...

Il mondo in miniatura al Global Village di Dubai

Il Global Village di Dubai è senza dubbio un luogo affascinante senza eguali in tutta la regione. Oltre ad essere un sito culturale, è anche un vero e proprio hub di intrattenimento e spettacoli di ogni genere. Il concept è alquanto suggestivo ed originale: ricreare...

La cultura autentica di Dubai. Cosa è l’Islam e chi sono i musulmani

Dalle moschee in perfetto stile arabo alle giganti strade all’americana e ai profumi d’India, ecco Dubai, città europea ed intimamente così orientale dove numerose culture si confondono come tessere di un grande mosaico. Qui tradizioni e abitudini fortemente distanti...

Mamma, mollo tutto e vado a fare il gelato a Dubai

Se il tuo obiettivo è quello di piacere a tutti non provare a essere un leader, inizia a vendere gelati. (Steve Jobs). Se c’è una cosa italiana, indiscutibilmente italiana che ha conquistato il mondo (come la pizza, tanto per fare un altro esempio) è il gelato. Che,...

Fabrizio Puglisi, turismo e calcio “made in Italy” negli Emirati Arabi

Fabrizio, siciliano, classe ’86, è riuscito a combinare qui le sue due gradi passioni, quella per il calcio e  quella per il suo Paese, e a trasmetterle alle centinaia di bambini della “Juventus Academy”, che vengono da 50 nazioni diverse, tra di loro parlano in...

Elisa Corvi e due mondi che si incontrano a Dubai

Come sei arrivata a Dubai e quando? 8 anni fa dall’Italia. A quel tempo vivevo a Milano con mio marito e le mie due prime figlie Bianca e Ginevra e aspettavo il mio terzo, Leo. Perché hai deciso di venire a Dubai? Motivi di famiglia: all’inizio perchè mio marito è...

Un affascinante viaggio attraverso le isole di Abu Dhabi

La bellissima capitale degli Emirati Arabi è un affascinante arcipelago composto da oltre 200 isole, moltissime delle quali accessibili ai visitatori. Lo stesso cuore pulsante della città si erge su un’isola distante circa 250 metri dalla terraferma. Da viste...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Nasce a Roma, ma ha viaggiato in lungo e in largo. Senza dubbio nell’Olimpo delle pietanze tipiche italiane: Sua Maestà la Carbonara.

Per questo, ogni italiano che si rispetti avverte una fitta al cuore quando sente parlare di orribili rivisitazioni: dai preparati liofilizzati, all’uovo sostituito dalla besciamella, panna anziché pecorino, ingredienti “intrusi” come cipolla e funghi champignon. Per non parlare del crimine peggiore di tutti: la pancetta al posto del guanciale. Quando il New York times pubblicò la versione US in salsa di pomodoro, la “smoky tomato carbonara”, l’Italia sembrava pronta a mettere in discussione gli ultimi 75 anni di amicizia con gli Stati Uniti. 

La carbonara, infatti, nasconde insidie inaspettate: gli ingredienti sono pochi, ma l’errore è  dietro l’angolo. Chi ha provato per la prima volta a cimentarsi nella preparazione della regina delle paste, ha sicuramente sperimentato la frittata alla carbonara, il guanciale cancerogeno, il pepe divenuto ghiaia perché bruciato. 

Se c’è un posto, però, dove provare una carbonara DOC e peccare di gola senza rimpianti quello è il ristorante Mezzo.

ristorante Mezzo

Il ristorante “Mezzo”

Una piccola perla di profumi e cibo da estasi nel cuore di uno dei quartieri più belli di Roma. Proprio in via di Priscilla, affianco alle antichissime catacombe romane, si apre ad angolo il famosissimo ed ormai storico ristorante. Nascosta da fiori, alberi di limone e piante rampicanti, si trova la porticina in legno tramite la quale si accede all’Eden della cucina romana rivisitata. Mezzo poi, ha una storia che affascina tanto quanto il suo menù. 

Marco e Alessandro

Marco e Alessandro

Nasce dall’intuizione di due fratelli, Marco ed Alessandro, che girando per il mondo hanno dato vita ad un concept ristorativo innovativo senza mai perdere i segni distintivi dei sapori e colori della cucina italiana . Le idee internazionali han fatto sì che i piatti della tradizione venissero mixati con gusto, sapore, colore ed impiattamento rendendo Mezzo un ristorante sempre al passo con i tempi, ma custode delle tradizioni locali. 

Per la carbonara di Mezzo si attraversa la città, si fa la fila fuori dal locale se non si ha prenotazione e si è disposti a cenare anche alle undici di sera. Il segreto, confida Alessandro, non è uno solo, ma sta nei più piccoli dettagli come l’equilibrio tra gli ingredienti ,in primis, l’impiattamento, la giusta quantità, che combinati insieme danno vita ad un’assoluta prelibatezza. Nella cucina di Mezzo la carbonara viene da sempre preparata con spaghettoni xxl artigianali, guanciale rigorosamente di cinta senese, pecorino romano dop e uova a pasta gialla

Importante che gli ingredienti siano di alta qualità, anche perché si sa…la carbonara non va nella pancia, ma nel cuore. 

 

 

Articoli correlati

Share This