ID Card, cosa c’è da sapere

da Lug 3, 2017Lifestyle

TRENDING

Toscana Promozione Turistica: Roadshow Emirati Arabi-Oman 2024

Nel suggestivo scenario della capitale emiratina di Abu Dhabi, in data 8 gennaio 2024, Toscana Promozione ha dato inizio ad uno straordinario roadshow di promozione del territorio, con il prezioso supporto del Tour Operator italiano Tourmeon, che da anni collabora...

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Regola numero uno: la propria ID Card, e quella dei propri figli, va sempre tenuta con sé, nella borsa o nel portafoglio. Il documento di identità valido qui negli Emirati Arabi (simile alla nostra Carta di identità) viene rilasciata insieme al Residence Visa e va rinnovata ad ogni scadenza del visto.

Con l’obiettivo di semplificare la vita dei cittadini, il Governo di Dubai sta mettendo a punto un sistema “smart” che consentirà di portarsi dietro un unico documento, ovvero l’ID Card, per accedere ai diversi servizi in città. Presto, ad esempio, non sarà più necessaria la tessera dell’assicurazione sanitaria: basterà mostrare, negli ospedali e nei centri medici, la propria ID Card per accedere alle prestazioni e ai rimborsi. Una delle maggiori compagnie assicurative del paese, l’Oman Insurance Company, ha già aderito al progetto e dal 12 febbraio scorso chi ha questa assicurazione può utilizzare la propria ID Card per trattamenti sanitari o per acquistare medicine in farmacia. A breve anche un’altra grande assicurazione, la Daman, aderirà al progetto.

Già dal 2014 il Governo di Dubai sta lavorando per inglobare una serie di servizi all’interno dell’ID Card, compreso l’accesso agli sportelli dell’immigrazione negli aeroporti, l’uso degli sportelli ATM e alcuni pagamenti elettronici.

Vediamo che cosa occorre ricordare a proposito di ID Card:

  • E’ obbligatorio per tutti i residenti negli Emirati Arabi, secondo la legge 9 del 2006, essere in possesso dell’ID Card.
  • Se non l’avete ancora fatto, occorre recarsi in uno degli uffici della Emirates Identity Authority (EIDA) e richiedere il PIN legato alla vostra ID Card. Si tratta di un numero di 4 cifre che, proprio come il numero di una carta di credito, protegge le informazioni legate al vostro documento contro possibili frodi e furti di identità. Non e’ obbligatorio attivare il PIN, ma vivamente consigliato in vista dei futuri utilizzi della carta d’identità.
  • Occorre portare sempre con sé questo documento e mostrarlo ogni volta che viene richiesto (accade spesso, non solo per ottenere altri documenti, ma anche per entrare in certi edifici).
  • Non danneggiare la carta: in caso di dati non più leggibili, occorre chiederne un duplicato.
  • Segnalare eventuali cambiamenti nei propri dati anagrafici (si ha un mese di tempo).
  • Rispettare le date per il rinnovo. Si hanno 30 giorni per rinnovare la propria ID Card, dopodiché scatta una multa di 20 aed al giorno per ogni giorno di ritardo.
  • Denunciare lo smarrimento della carta (si hanno 7 giorni dalla data in cui viene persa).
  • Si hanno sette giorni anche per chiedere il rinnovo di una carta danneggiata (la richiesta va fatta in uno degli Emirates ID Service Center).
  • Non lasciare la propria ID Card a nessuno, a meno che non sia richiesto dalle autorità (polizia, tribunale).
  • Se trovate una ID Card, consegnatela immediatamente al più vicino posto di polizia.

Vi ricordiamo anche la procedura per ottenere l’ID Card, che, come detto, va fatta (o rinnovata) insieme al Residence Visa:

  • Recatevi in uno dei centri accreditati (Typing Centers) con il passaporto originale e con la vecchia ID Card se si tratta di un rinnovo. Qui vi verranno consegnati i moduli per la richiesta dell’ID Card e dovrete pagare le tasse richieste (170 aed più 150 aed se richiedete il servizio express).
  • Con tutti i documenti, recatevi in uno degli Emirates ID Service Center: qui vi faranno le foto, prenderanno le vostre impronte digitali e dovrete depositare la vostra firma digitale.
  • Quando l’ID Card sarà pronta la Emirates Identity Authority vi manderà un messaggino sul telefonino e dovrete andarla a ritirare all’ufficio postale (a meno che non abbiate scelto il servizio express: in questo caso la consegna dovrebbe essere a domicilio).
  • Avete 90 giorni di tempo per ritirare l’Id Card all’ufficio postale, altrimenti la vostra carta verrà cancellata. Per chiederne il duplicato dovrete in questo caso pagare una multa di 300 aed.
  • Il rinnovo della ID Card avviene automaticamente nel momento in cui rinnovate il Residence Visa. Dovrete quindi compilare gli appositi moduli, pagare le fee e ritirare poi l’ID Card all’ufficio postale (anche in questo caso arriva un messaggino sul telefonino quando è pronta).

Sul sito della Emirates Identity Authority trovate l’elenco degli Emirates ID Service Center e una serie di Faq che potrebbero esservi utili.

Articoli correlati

Share This