Nuova legge sull’insolvenza: gli assegni scoperti

da Gen 14, 2021Lifestyle

TRENDING

Toscana Promozione Turistica: Roadshow Emirati Arabi-Oman 2024

Nel suggestivo scenario della capitale emiratina di Abu Dhabi, in data 8 gennaio 2024, Toscana Promozione ha dato inizio ad uno straordinario roadshow di promozione del territorio, con il prezioso supporto del Tour Operator italiano Tourmeon, che da anni collabora...

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Da gennaio 2020 negli Emirati Arabi entrerà in vigore una nuova legge che depenalizza l’insolvenza delle persone fisiche. In parole molto semplici, il debitore, con l’aiuto di “esperti finanziari”, nominati dal tribunale, potrà mettere a punto un piano per estinguere i suoi debiti, in un massimo di tre anni, ed evitare quindi conseguenze penali.

E per gli assegni scoperti? Seppur la nuova legge non depenalizzi i “bounced cheque”, anche in questo caso non si rischia più il carcere. Se un debitore presenta istanza di insolvenza e il tribunale civile accetta di iniziare le procedure di pagamento, il debitore può presentare il suo “piano di pagamento” al tribunale penale per rinviare, interrompere o sospendere eventuali cause legali aperte. “Non verrà intrapresa alcuna azione contro il debitore – ha sottolineato Hussam Al Talhouni, consulente legale presso l’Ufficio del Ministro delle Finanze, intervistato dal quotidiano Gulf News – anche se il tribunale ha già preso una decisione in merito alla reclusione del debitore a causa di un assegno scoperto”.

La nuova legge, insomma, garantisce che non venga intrapresa alcuna azione legale contro il debitore, purché dichiari il suo stato di insolvenza e inizi il processo di pagamento dei debiti.

“Il Ministero delle Finanze – ha spiegato Younis Haji Al Khoori, sottosegretario del Ministero della Difesa, durante un briefing con i media – si impegna a rafforzare la stabilità finanziaria, sociale ed economica nel Paese attraverso quadri giuridici che aiutano le persone a rimborsare i propri debiti e ad assicurare che le istituzioni ricevano le loro quote finanziarie attraverso meccanismi trasparenti”.

Cosa dice la nuova legge

Intanto in questi giorni, sui quotidiani locali, è stata chiarita meglio la legge. Ecco i punti principali:

  • Se una persona ha contratto dei debiti e non può pagarli, può rivolgersi al tribunale civile nell’emirato in cui risiede, dichiarando il proprio stato di insolvenza.
  • Il tribunale civile nominerà uno o due esperti finanziari per mettere a punto un piano di pagamento a lungo termine e trovare un modo per estinguere i debiti.
  • Una volta avviato il piano di pagamento, i debitori non dovranno più affrontare azioni legali.
  • Dopo che tutti i pagamenti sono stati effettuati secondo il piano stabilito, qualsiasi procedimento penale a carico del debitore viene chiuso.

Articoli correlati

Share This