Wastenizer: i rifiuti diventano energia

da Mar 25, 2018Lifestyle

TRENDING

Toscana Promozione Turistica: Roadshow Emirati Arabi-Oman 2024

Nel suggestivo scenario della capitale emiratina di Abu Dhabi, in data 8 gennaio 2024, Toscana Promozione ha dato inizio ad uno straordinario roadshow di promozione del territorio, con il prezioso supporto del Tour Operator italiano Tourmeon, che da anni collabora...

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Entro il 2030 diventerà realtà: trasformare i rifiuti urbani in energia, grazie all’intelligenza artificiale. E’ il nuovo progetto Wastenizer messo a punto dalla Dubai Municipality in collaborazione con Dubai Future Foundation, con l’obiettivo di rendere Dubai la prima e unica città al mondo ad utilizzare l’intelligenza artificiale nel trasporto e nella trasformazione dei rifiuti per generare energia pulita e sostenibile.

Qualche numero: ogni anno arrivano nelle discariche della città – che coprono una superficie di 7560 metri quadrati – 3,5 milioni di tonnellate di rifiuti. La produzione di rifiuti è stimata in oltre 1700 chili di immondizia a persona ogni anno, oltre 4 chili a testa al giorno. Un costo, sottolinea la Dubai Municipality, non solo in termini di ambiente, ma anche operativo, che tocca i 2,3 milioni di dirham ogni giorno con l’utilizzo di quasi 4000 veicoli per la raccolta dei rifiuti.

Più nel dettaglio, l’iniziativa consiste nella creazione di piattaforme decentralizzate per lo smaltimento dei rifiuti, nelle diverse zone e nei palazzi della città. Qui i rifiuti solidi verranno suddivisi, grazie all’intelligenza artificiale, e verranno quindi fatti aumentare di temperatura fino a far “rompere” le loro componenti chimiche, producendo quindi energia elettrica. Energia che verrà esportata direttamente nella rete elettrica cittadina. Nella sua seconda fase, il sistema Wastenizer incenerirà anche i rifiuti rimasti, trasformandoli in “cenere buona” da utilizzare come calcestruzzo verde.

“Il progetto rappresenta un significativo passo avanti che rafforzerà la posizione leader a livello mondiale di Dubai – ha sottolineato Dawood Abdul Rahman Abdullah Al Hajiri, Direttore Generale della Dubai Municipality, in occasione della presentazione di Wastenizer -. La Dubai Municipality svolge un ruolo chiave nel progetto, poiché si impegna a organizzare e gestire i servizi per garantire che soddisfino gli standard più elevati. Dobbiamo affrontare le sfide e sforzarci di raggiungere gli obiettivi strategici del progetto, che cercano di rendere Dubai la prima e unica città al mondo ad utilizzare l’intelligenza artificiale nel trasporto e nell’elaborazione dei rifiuti per generare energia pulita e sostenibile”.

La fase pilota del progetto è stata programmata per il quarto trimestre del 2018, mentre il sistema entrerà in piena implementazione in diverse regioni dell’emirato poco prima dell’apertura di Expo 2020.

Articoli correlati

Share This