AAA insegnanti cercansi

da Mag 23, 2019News

TRENDING

Toscana Promozione Turistica: Roadshow Emirati Arabi-Oman 2024

Nel suggestivo scenario della capitale emiratina di Abu Dhabi, in data 8 gennaio 2024, Toscana Promozione ha dato inizio ad uno straordinario roadshow di promozione del territorio, con il prezioso supporto del Tour Operator italiano Tourmeon, che da anni collabora...

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai! 

Stagione Alta: Massimizza i Tuoi Guadagni con The Smart Concierge a Dubai!   Se sei un orgoglioso proprietario di una residenza a Dubai, allora non puoi permetterti di perdere l'opportunità della Stagione Alta con The Smart Concierge! The Smart Concierge...

Gli EAU annunciano le regole sulla tassazione degli investimenti immobiliari

Le regole fiscali degli Emirati Arabi Uniti e l'immobiliare Il Ministero delle Finanze ha annunciato le regole sulla proprietà in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Queste stabiliscono i casi in cui le società straniere e i proprietari di immobili residenti all'estero...

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai

Vetrina negli Emirati Arabi: La virtual influencer d’Italia all’ATM di Dubai. Prima tappa negli Emirati Arabi per la Venere influencer protagonista della nuova campagna del Ministero del Turismo ed ENIT. Nella nuova comunicazione, accompagnata dal claim “Open to...

La Terra dell’oro rosso

La leggenda narra che le gocce di sangue di uno dei compagni ferito accidentalmente dal dio Hermes, una volta cadute in terra, avessero dato vita ad un magnifico fiore rosso, il fiore dello zafferano, da quel momento simbolo di resurrezione. Pepe nero color ebano,...

Antonio Lagrutta conclude la sua esperienza a Dubai: il suo saluto alla comunità italiana

La community' italiana di Dubai, si sa, è un piccolo ecosistema, florido e dinamico, popola una grande metropoli conservando gli aspetti di una piccola realtà cittadina in cui tutti si conoscono, in cui i punti di riferimento sono pochi, ma ben saldi. Antonio...

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l’arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai

Tra antiche pratiche tessili e tintura ad indaco: l'arte visiva di Lisa Mara Batacchi a Dubai presso la mostra (UN)COMMON THREADS ospitata durante la Alserkal Art Week. Noi di Dubaitaly abbiamo avuto il piacere di intervistarla! Lisa, come e quando nasce la tua...

Il Gorgonzola Bassi Dop protagonista a Dubai

Durante la settimana di Gulfood, tenutasi a Dubai dal 20 al 24 Febbraio 2023, il Gorgonzola Bassi Dop, partner di Euro-Toques Italia, è arrivato per misurare nuove frontiere di gusto. Oltre la presenza in Fiera con uno stand dedicato, l’azienda di Marano Ticino (No)...

Chef Antonio Satta: l’alta cucina italiana a Dubai

Chef Antonio Satta: l'alta cucina italiana a Dubai. Negli EAU, come è noto, l'offerta culinaria non manca. Che tu sia un amante della gastronomia giapponese, greca, messicana, francese, libanese, egiziana e persino bavarese, a Dubai non rimarrai insoddisfatto. In...

Countdown per l’inaugurazione della mostra ONEIRISM a Dubai

Parte il countdown per l'inaugurazione della mostra fotografica ONEIRISM di Antonio Saba, ospitata per la prima volta a Dubai. Le porte dell'attesissima esibizione apriranno il 25 gennaio 2023 alle 18:30, presso la galleria d'arte Foundry Downtown di EMAAR. Ad...
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

In un Paese dove non c’è lo ius soli e dove solo l’11,4% della popolazione è emiratina, come sappiamo Dubai è una città che vive e cresce grazie agli stranieri. E se gli abitanti sono comunque in continuo aumento, con un ritmo di crescita di oltre il 5% dal 2015 ad oggi e con l’obiettivo di arrivare a 5 milioni entro il 2027 (dati del Dubai Statistics Center), la città sta sicuramente cambiando la sua demografia. Molti expat di lunga data stanno andando via ed è in corso una specie di “ricambio generazionale” con stranieri più giovani (e meno costosi) in arrivo. Uno degli effetti di questo cambiamento è il turnover e la carenza di insegnanti nelle scuole.

Le posizioni aperte sono molte, in questo periodo di fine anno scolastico, dalle nursery alla scuola secondaria. Expat Woman ne ha pubblicate alcune, che trovate qui, ma se volete dare un’occhiata ad altri istituti, le offerte di lavoro sono quasi sempre pubblicate sui siti web: la Knowledge Human Development Authority offre l’elenco di tutte le scuole private di Dubai, con i rispettivi link.

Quali sono i requisiti necessari per insegnare negli Emirati Arabi? Occorre avere una laurea e l’abilitazione all’insegnamento nel proprio Paese di origine. La maggior parte delle scuole richiede anche un minimo di due anni di esperienza nell’insegnamento.

Nel 2017 gli Emirati Arabi hanno introdotto il Teachers’ Licensing System (TLS), sistema che regola l’insegnamento e che prevede una licenza, obbligatoria entro il 2020. Tutti i presidi, i vice-presidi, i dirigenti, maestri e professori, sia per le scuole pubbliche che per quelle private, dovranno quindi essere in possesso di questo certificato, rilasciato dopo aver superato due esami, uno in pedagogia e l’altro nella propria specializzazione. Nel caso non si superi l’esame, il Teachers’ Licensing System prevede corsi di formazione personalizzati per raggiungere il risultato richiesto.

E gli stipendi? Variano in genere tra i 5000 e i 15000 dirham al mese, a seconda delle scuole e in base all’esperienza, alle qualifiche e all’anzianità. Spesso gli istituti privati offrono alcuni benefit, tra i quali il volo aereo per tornare una volta all’anno nel proprio Paese di origine e l’alloggio, oltre a sconti sulle rette scolastiche se l’insegnante ha i figli nella stessa scuola.

Par approfondire:
Qualifications to be a teacher – Government.ae

 

 

 

Articoli correlati

Share This