Il Padiglione Italia e la magia del David

da Feb 2, 2021News

TRENDING

Le eccellenze del Made in Italy al Gulfood 2021

2500 aziende, di cui 120 Italiane, 85 Paesi, Michelin stars chef, food tech e nuove tendenze, 93.000 metri quadrati di spazio espositivo, il tutto distribuito in 20 halls presso il World Trade Center di Dubai: in pillole questa è la 26ma edizione di Gulfood 2021. Per...

Pillole di Emirati: chi era Bin Majed?

In questi giorni di staycations vi sarà capitato, se siete stati a Ras Al-Khaimah, di esservi imbattuti nella catena alberghiera “Bin Majed”. Il primo pensiero, probabilmente, sarà stato quello di associare il nome al proprietario, magari ad un eventuale “Bin Majed”,...

Emerald Palace Kempinski Dubai: benvenuti a Palazzo

Dubai Start, punto di riferimento per chi vuole esplorare, conoscere e iniziare un business a Dubai, ha stretto una partnership con l'Emerald Palace Kempinski Dubai: ogni mese sono disponibili promozioni speciali e offerte, con pacchetti sia business che leisure, per...

Bin Majed, il primo navigatore arabo

Per chi vuole imparare qualche frase in arabo e per chi semplicemente desidera capire un po’ di più della cultura e della storia del Paese nel quale viviamo. Ecco un’altra puntata della rubrica dedicata a questa fantastica lingua, curata da Eugenio Malatacca,...

Una mattina al souk delle spezie

Una mattina mi viene in mente di cucinare i tozzetti spaccadenti miele e mandorle. E dove acquistare le mandorle se non al mercato delle spezie di Deira? Partiamo dal presupposto che io, con le mandorle, mi ci farei il bagno perché le adoro. In Italia, e ovunque mi...

La perseverante missione della NASA su Marte

Si chiama Perseverance, ha le dimensioni di un Suv, ha viaggiato per 7 mesi e 470 milioni di chilometri ed ha ora raggiunto un altro mondo. Il rover della NASA il 18 febbraio scorso è magistralmente atterrato nel cratere Jazero, un buco profondo 28 miglia, a circa 18...

Tutti pazzi per il delivery

Se il brunch è lo sport nazionale per eccellenza in questo paese, il secondo sport più praticato, sempre nell'ambito alimentare, è il delivery, ovvero la gioia (meno per la bilancia) di poter ordinare, a qualsiasi ora del giorno e della notte, del cibo. Se in Italia...

San Valentino, Papa Gelasio, i cinici e gli innamorati

San Valentino, la festa meno amata tra le feste. Forse perchè inevitabilmente induce a riflessioni sulla propria situazione sentimentale, e diciamocelo, il più delle volte non è esattamente l’argomento su cui si ha voglia di ponderare. Maledetto Amore, che porta in...

Dubaitaly Reloaded

Torna Dubaitaly con nuove rubriche, nuovi collaboratori, ma la passione di sempre per l’informazione, la vita a Dubai e la comunità italiana. Chiuso la scorsa estate, nonostante un numero sempre crescente di lettori e sponsor, Dubaitaly è stato recentemente rilevato...

DraculApp™, benvenuti nella nuova era digitale

Tecnologia, creatività e design possono convivere nella stessa azienda e dare vita a progetti di comunicazione digital vincenti. DraculApp ne è la prova! In Italia è stato tra primi “digital integrator💊” ad offrire soluzioni personalizzate per risparmiare tempo e...
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Simbolo del Rinascimento italiano, dell’armonia scultorea, della forza giovanile.

La statua per eccellenza e capolavoro di incomparabile bellezza, sarà il fulcro del Padiglione Italia alla prossima fiera mondiale, Expo 2020 di Dubai. La scelta di esporre l’imponente statua dell’eroe biblico non risiede solo nell’intenzione di mostrare al pubblico la perfezione delle sue linee ma anche nel ricordare il significato che esprime.
La magia del colosso di 6 metri, di fatti, è quella di raccontare una storia nella storia: Quella dello scontro tra il giovane Davide e il suo avversario e quella del suo scultore, Michelangelo. Due storie unite dallo stesso epilogo, in cui determinazione ed intelletto permettono di vincere sfide apparentemente insormontabili. Davide nello scontro con il gigante Golia, Michelangelo alle prese con l’enorme blocco marmoreo da cui poi creerà il David. In entrambe le storie tutto gioca a sfavore dei protagonisti.

Siamo nel 1000 a.C. e Golia, il campione dei Filistei, sfida gli israeliti a inviare il loro miglior combattente e decidere l’esito della guerra in un unico scontro. Nessuno degli israeliti osa affrontare il temibile behemoth, tranne Davide. Armato solo di una fionda ed un sacchetto di pietre accetta di battersi con il ben addestrato gigante.

Mosso dalla stessa determinazione, il 9 settembre 1501 Michelangelo si mette all’opera armato di martello e scalpello, comincia a levigare il marmo con dei piccoli colpi per capire effettivamente quale fosse la condizione del materiale e quale approccio avrebbe dovuto adottare per portare a termine quello che sembrava un compito impossibile.

Entrambe le storie, come è ben noto, si concludono con un lieto fine: proprio quando Golia sferra il colpo per l’uccisione, Davide trova un punto vulnerabile nell’armatura del suo avversario e vi lancia una delle sue pietre che colpisce il gigante alla testa. Il colpo fatale determina la vittoria degli israeliti.
Il 23 giugno del 1503, dopo 3 anni di lavori ininterrotti, una grande folla assiste alla prima esposizione del Davide di Michelangelo. La scultura alta 5 metri e 17 centimetri pesa 5,6 tonnellate ed è ad oggi uno dei gioielli della scultura mondiale.

L’espressione accigliata, lo sguardo fiero e penetrante, virile ma aggraziato e senza timore, a 500 anni di distanza esprime un messaggio oggi più che mai attuale: la determinazione ed il coraggio di affrontare anche le sfide più dure, il trionfo del bene sul male. Ed è in virtù di questo messaggio che il David di Michelangelo troneggerà presso il padiglione Italia in occasione della Fiera Mondiale Expo 2020, perché ci ricordi dello spirito con cui sostenere le sfide che siamo chiamati ad affrontare, dalla lotta alla pandemia, a quella contro il cambiamento climatico, e non ultima quella dell’immigrazione.

L’obiettivo è quello di creare un “gemello digitale” del David. Venti anni fa, il dipartimento di computer grafica della Stanford University ha digitalizzato l’opera e ne ha fatto una copia 3-D utilizzando tecnologie che hanno permesso la produzione di repliche accurate in scala ridotta.

Articoli correlati

La perseverante missione della NASA su Marte

La perseverante missione della NASA su Marte

Si chiama Perseverance, ha le dimensioni di un Suv, ha viaggiato per 7 mesi e 470 milioni di chilometri ed ha ora raggiunto un altro mondo. Il rover della NASA il 18 febbraio scorso è magistralmente atterrato nel cratere Jazero, un buco profondo 28 miglia, a circa 18...

Dubaitaly Reloaded

Dubaitaly Reloaded

Torna Dubaitaly con nuove rubriche, nuovi collaboratori, ma la passione di sempre per l’informazione, la vita a Dubai e la comunità italiana. Chiuso la scorsa estate, nonostante un numero sempre crescente di lettori e sponsor, Dubaitaly è stato recentemente rilevato...

Emirates: attenzione al peso dei bagagli

Emirates: attenzione al peso dei bagagli

Entreranno in vigore il 4 febbraio le nuove norme della compagnia aerea Emirates che regolano il peso dei bagagli in stiva. Per chi acquista biglietti Economy Special oppure Economy Saver il peso complessivo concesso per le valigie si abbassa di 5 chili, diventando...

La perseverante missione della NASA su Marte

La perseverante missione della NASA su Marte

Si chiama Perseverance, ha le dimensioni di un Suv, ha viaggiato per 7 mesi e 470 milioni di chilometri ed ha ora raggiunto un altro mondo. Il rover della NASA il 18 febbraio scorso è magistralmente atterrato nel cratere Jazero, un buco profondo 28 miglia, a circa 18...

Dubaitaly Reloaded

Dubaitaly Reloaded

Torna Dubaitaly con nuove rubriche, nuovi collaboratori, ma la passione di sempre per l’informazione, la vita a Dubai e la comunità italiana. Chiuso la scorsa estate, nonostante un numero sempre crescente di lettori e sponsor, Dubaitaly è stato recentemente rilevato...

Emirates: attenzione al peso dei bagagli

Emirates: attenzione al peso dei bagagli

Entreranno in vigore il 4 febbraio le nuove norme della compagnia aerea Emirates che regolano il peso dei bagagli in stiva. Per chi acquista biglietti Economy Special oppure Economy Saver il peso complessivo concesso per le valigie si abbassa di 5 chili, diventando...

Share This